Prende a sprangate un automobilista, boscaiolo arrestato

Il fatto nasce da una contesa su una mancata precedenza. Dieci giorni di prognosi per la persona aggredita

Prima taglia la strada a diverse macchine lungo la statale. Poi, non pago, se la prende con un automobilista che gli aveva suonato col clacson della propria auto, prendendolo a sprangate in testa. La scenetta da Bronx anni 80 è avvenuta questa mattina nella tranquilla Casalzuigno. Sono le 8.30 e lungo la statale 394 della Valcuvia un’auto, una Polo, esce da una strada laterale per immettersi in un’altra viottola di campagna dall’altra parte della statale, tagliando letteralmente la strada alle diverse auto che in quel momento stanno sopraggiungendo. Tanti automobilisti protestano, alcuni lasciano correre, altri suonano. Uno di questi è un cinquantenne di Casalzuigno che sbalordito suona il clacson; dopo l’episodio va a bersi un caffè nel bar del paese, poco distante dalla statale. L’autista della Polo, però, se la lega al dito e lo segue. Scende dall’auto, armato di una chiave inglese, e prima gli sfonda il lunotto dell’auto, poi attende che l’uomo esca dall’auto, per colpirlo alla testa con quella che è diventata una pericolosa arma. Qualche passante assiste alla scena, vengono chiamati i carabinieri che per fortuna sono nelle vicinanze e fanno in tempo a fermare il quarantenne. Di professione fa il boscaiolo e abita a Cuvio: non è nuovo a situazioni di questo tipo. Ora è ai Miogni. Dovrà rispondere di lesioni aggravate e danneggiamento.
L’aggredito è stato trasportato all’ospedale di Cittiglio: ne avrà almeno per una decina di giorni.

Non è la prima volta che proprio in questo tratto di strada succedono episodi di questo genere. Qualche anno fa un ciclista, dopo aver avuto un diverbio con un automobilista, sempre lungo la statale 394, venne ridotto in fin di vita con una mazza di ferro. Anche in questo caso, per fortuna, l’aggressore venne fermato e arrestato.


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.