Restauro chiesa San Francesco, tornano le statue

Le rappresentazioni di San Francesco e Sant'Antonio saranno restaurate con i contributi del mondo artigiano

San Francesco e Sant’Antonio di nuovo insieme sulla facciata della Chiesa di San Francesco i cui lavori di restauro sono iniziati da circa un anno. Le due statue sono state restaurate grazie al contributo del mondo artigiano, ovvero con l’aiuto dell’Associazione Artigiani della Provincia di Varese e dalla Cooperativa Artigiana di Garanzia/Artigianfidi insieme per rinvigorire le radici della nostra storia e della nostra tradizione.
E’ questo il significato della partecipazione ai lavori di restauro della Chiesa di San Francesco di Saronno, monumento nazionale riconosciuto e amato degli abitanti del territorio, la cui fondazione viene attribuita a S. Antonio da Padova nel 1230. Ai lavori di restauro, avviati già negli anni ’80 e che si stanno completando con il ripristino completo della facciata secentesca della chiesa, hanno partecipato enti, istituzioni e organizzazioni. Anche il mondo dell’imprenditoria ha voluto dare il proprio aiuto concreto affinchè il monumento tornasse al suo antico splendore.
In particolare il contributo di 5.000 euro offerto in pari misura da Associazione Artigiani e Cooperativa Artigiana di Garanzia sarà utilizzato per le spese di restauro (effettuate da una bottega artigiana) delle statue San Francesco e di Sant’Antonio che saranno ricollocate sulla facciata della chiesa sopra i portoni.
Le statue sono state realizzate dallo Studio Formica sui disegni originali e foto d’epoca raccolte tra i cittadini di Saronno.
Al completamento del restauro della Chiesa di San Francesco, manca oro solo il ripristino degli affreschi interni della facciata, rovinati  a causa dell’ umidità  che sarà seguito dal restauratore signor Napoli non appena la Sovraitendenza avrà concesso il nulla osta.
Tutti i lavori hanno comportato una spesa di 200.000 euro di cui l’ importo principale, pari ad una cifra di 80.00 euro, è stato versato dall’ Associazione Lions Club Saronno Host sia direttamente sia tramite sponsorizzazioni.
"Con questa operazione – ha dichiarato Luigi Bergamaschi presidente del Lios Club Saronno Host – si conclude il nostro impegno principale di quest’anno, ma non l’ultimo. Un’ impresa che all’ inizio sembrava superiore alle nostre forze, ma che grazie all’impegno e alla collaborazione di numerosi soci ed amici si è conclusa con successo".

Ha dichiarato Giorgio Merletti presidente dell’Associazione Artigiani di Varese: "Da sempre la nostra Associazione portavoce dei valori del mondo artigiano, partecipa e promuove le iniziative che contribuiscono a riportare in vita i simboli della nostra cultura, fondata sui valori cristiani della persona, del lavoro e della solidarietà. Il connubio tra la città di Saronno e il mondo dell’artigianato si rinnova ormai da tempo grazie alla festa di San Giuseppe patrono degli artigiani, mantenuta negli anni proprio dall’Associazione, affondando le radici nelle tradizioni della nostra terra e nel modo di vivere della nostra gente".
"Volentieri partecipiamo a questa iniziativa – ha sottolineato Lorenzo Mezzalira Presidente della Cooperativa- Artigianfidi – consapevoli che ricostruire le radici della nostra identità significa contribuire a edificare sul valore del lavoro una società più solidale".
Alla cerimonia di inaugurazione del restauro (venerdì ore 21.00 – San Francesco in Saronno) che prevede un concerto del Coro dell’Università Cattolica di Milano, saranno presenti i rappresentanti delle associazioni e delle organizzazioni che hanno partecipato al restauro e sono invitati tutti gli artigiani del saronnese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.