Sea, risultati positivi

Raggiunto un utile netto di 31,7 milioni di euro

L’Assemblea ordinaria di SEA S.p.A., riunitasi oggi sotto la presidenza di Giuseppe Bencini, ha approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2003.

Il Gruppo registra, a livello di conto economico consolidato, un utile netto di 31,7 milioni di euro.

I ricavi totali ammontano a 569,9 milioni di euro (+8,1% rispetto al 2002). Il margine operativo lordo è pari a 156 milioni di euro (+ 39,3%).

L’indebitamento finanziario netto è di 262,1 milioni di euro. Su tali risultati ha influito l’andamento economico di Sea Handling ancora pesantemente negativo, anche se in miglioramento rispetto all’esercizio precedente.

Relativamente al conto economico di SEA S.p.A., i ricavi totali sono pari a 427,8 milioni di euro, dei quali il 59,5% derivanti da attività aviation, il 40,5% da attività non aviation. Il margine operativo lordo è di 189,1 milioni di euro.

Sebbene il conflitto in Iraq (marzo 2003), l’epidemia della Sars (maggio 2003) e il timore per la recrudescenza del terrorismo abbiano influenzato negativamente la congiuntura geo-politica a livello mondiale e il settore del trasporto aereo, il sistema aeroportuale milanese ha concluso l’anno con un risultato positivo, anche se le prospettive per il prossimo esercizio non sono altrettanto favorevoli. In quest’ottica preoccupano le difficoltà di Alitalia e le possibili ripercussioni economiche sul bilancio 2004.

Malpensa e Linate hanno registrato nel 2003 un traffico di 26,4 milioni di passeggeri, con un aumento del 4,4% rispetto al 2002, e un traffico merci pari a 323 mila tonnellate (+ 9,2%).

I movimenti aerei sono stati oltre 300 mila (2,9% in più dell’anno precedente).

Malpensa si conferma il principale hub merci italiano. Lo sviluppo di Cargo City, che verrà ultimata nel 2005, ha infatti consentito di gestire un traffico di 306 mila tonnellate di merci nel 2003.

Nel corso dell’anno 25 nuove compagnie hanno cominciato a operare sugli scali milanesi.

Nell’esercizio l’attività infrastrutturale di SEA si è concentrata prevalentemente a Malpensa, con l’edificazione dell’hangar per la manutenzione degli aerei e con l’inizio dei lavori per l’ampliamento del corpo principale del Terminal 1. Sono stati, inoltre, ristrutturati alcuni spazi del Terminal 2 al fine di consentirne un migliore utilizzo da parte dei vettori low-cost operativi nello scalo.

Nel 2003 è proseguita la politica di recupero di produttività che ha consentito di ridurre l’organico di Gruppo da 6.882 a 6.426 unità.

Nel novembre 2003 Malpensa ha ottenuto da Enac il Certificato di Aeroporto che riconosce allo scalo la capacità di operare secondo gli elevati standard di sicurezza indicati dalle procedure operative del Manuale di Aeroporto.

Relativamente ai primi 3 mesi dell’anno in corso è stato registrato un incremento del traffico aereo dell’intero sistema aeroportuale di Milano. Il traffico di 5,975 milioni di passeggeri segna un incremento del 3,9% rispetto all’anno scorso. Anche il traffico merci ha conseguito un risultato positivo: il 5,6% in più, pari a 83.933 tonnellate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.