“Venegono Attiva”, estate senza eventi per protesta

L'associazione si scaglia contro l'Amministrazione comunale definendo «ridicolo il patrocinio dato all'iniziativa "Venegono in festa"»

«Ci  asterremo dal partecipare alla organizzazione delle feste estive». L’associazione politico-culturale Venegono Attiva, che fin dalla sua nascita, circa tre anni fa, dichiarò di essere nata con ideali di destra, si scagli contro l’amministrazione comunale per la gestione degli eventi estivi. L’associazione non parteciperà all’organizzazione dell’edizione di quest’anno di “Venegono in festa”, appuntamento che negli ultimi due anni ha caratterizzato la stagione estiva delle “feste al pratone” offrendo momenti di spettacolo che, in passato, hanno visto protagonisti personaggi come Mariella Nava, Marco Ferradini, Paolo Meneguzzi.

La motivazione di questa scelta, secondo il direttivo dell’associazione, sarebbe da ricercare «nella “ridicola” entità del “patrocinio” ottenuto dall’Amministrazione Comunale che di fronte a quasi 8.000 Euro investiti dall’Associazione (a proprio rischio) è stato di poche centinaia di Euro (nemmeno sufficienti a coprire i rimborsi promessi) con tanto di Assessore che ha votato contro il suddetto rimborso-presa in giro». «La stessa Amministrazione – proseguono dall’associazione – vanta come “proprie” queste iniziative che invece sono organizzate e gestite a proprio rischio da associazioni come la nostra e che il “patrocinio” è solo virtuale e presente solo sui manifesti o nel fatto che altrimenti non ti vengono concesse quelle strutture in possesso del Comune che dovrebbero essere a disposizione di tutti comunque».

 

L’associazione politico culturale, inoltre, spiega la propria posizione in merito alle prossime elezioni amministrative del prossimo 12 giugno: «La nostra Associazione è stata contattata dalla nascente lista del Polo delle Libertà (A.N./U.D.C./Forza Italia), ma non ha ritenuto opportuno appoggiarla o aderirne visto la propria e dichiarata appartenenza ideologica a destra che non si riconosce in Alleanza Nazionale. Se dovesse presentarsi una lista di “destra limpida” come auspichiamo che possa avvenire saremo felici di far confluire in essa le nostre preferenze elettorali».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.