A Busto Arsizio la “vita a testa alta” di Giampiero Boniperti

Questa sera a "Viva Libro", per presentare il suo libro di ricordi, il noto personaggio, il cui nome è legato ai fasti della Juventus

Quarta giornata di "Viva Libro" e, a Busto Arsizio, arriva uno dei personaggi che hanno fatto grande lo sport italiano. È atteso questa sera alle 21.00, sotto la tensostruttura di Piazza San Giovanni, Giampiero Boniperti, nome indissolubilmente legato al calcio e, in particolare, ai colori bianconeri.

Boniperti, infatti, è stato per anni prima giocatore, poi allenatore della Juventus, finendo col diventarne anche dirigente, ruolo ricoperto per 24 anni (di cui venti in qualità di presidente, quattro da amministratore delegato) fino al 1994. Con il club torinese Boniperti ha vinto tutto: 14 scudetti (5 li ha conquistati da giocatore, 9 da presidente), Coppa Uefa, Coppa delle Coppe, Coppa dei Campioni, Super Coppa Europea, Coppa Intercontinentale.

Questa prestigiosa carriera calcistica e molto altro sono ora al centro del libro autobiografico Una vita a testa alta, la cui presentazione questa sera nell’ambito della manifestazione di Busto Arsizio fornisce appunto l’occasione d’incontro con il noto personaggio.
Nel suo "come eravamo", Boniperti ha trasfuso tutto l’entusiasmo e la vitalità che da sempre lo contraddistinguono, arricchendo la narrazione di gustosi aneddoti e particolari inediti, coinvolgendo altre figure mitiche, a lui vicine, a vario titolo, nel corso del tempo: Coppi, Parola, Mazzola, Sivori, Scirea, Platini, l’Avvocato…

Appuntamento imperdibile, dunque, non solo per i tifosi bianconeri ma per chiunque ami i racconti appassionati, le vicende di una vita intensa, speciale, sempre e comunque vissuta "a testa alta".
Ad introdurre Giampiero Boniperti e a conversare con lui ci  penseranno Giovanni Toia e Matteo Inzaghi, giornalisti di "La6 Tv".

Frattanto alle 18.00, sempre a "Viva Libro", si parlerà di "well-being" con Roberto Albanesi, ingegnere elettronico autore di vari testi in cui illustra la scienza che, attraverso una corretta visione della vita, una continua attività fisica e una sana alimentazione, si propone di far conquistare a suoi seguaci un benessere duraturo. In particolare verrà presentato oggi al pubblico Correre per vivere meglio, libro in cui Albanesi parla del raggiungimento del benessere attraverso la corsa: consigli su come diventare un "wellrunner", un corridore consapevole che attraverso l’unione di rigore scientifico, equilibrio e divertimento ottiene il massimo dei risultati da questa attività fisica. Roberto Albanesi converserà di tutto questo con il giornalista Giorgio Piccaia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.