Candiani a Roma con i vertici di Enel Sole

Al centro dell'incontro la definizione di un nuovo contratto di gestione degli impianti pubblici

Sarà definito un nuovo contratto per la gestione dell’illuminazione pubblica. E soprattutto in tempi brevi. È quanto è emerso a Roma la settimana scorsa in un incontro organizzato dal senatore Antonio Tomassini e durante il quale il sindaco di Tradate, Stefano Candiani, e un assessore dell’amministrazione pubblica di Varese (entrambi a nome di diversi comuni della zona, tra cui anche Busto Arsizio e Saronno), hanno incontrato gli alti vertici di Enel Sole.

Candiani è già stato in passato in prima linea contro la mala-gestione degli impianti pubblici, sia rischiando una querela dall’Ente gestore per aver personalmente cambiato una lampadina, sia dichiarando apertamente di voler creare un’indipendente linea d’illuminazione per la città. I motivi erano diversi, ma soprattutto il fatto che ci volevano settimane perchè i lampioni guasti venissero riparati.
«Nell’incontro di settimana scorsa con i responsabili di Enel-Sole – commenta Candiani – abbiamo messo le basi per la definizione di un nuovo contratto per la gestione dell’illuminazione pubblica. Abbiamo riscontrato una significativa apertura rispetto al passato dove spesso siamo stati presi poco in considerazione. Inoltre abbiamo messo a fuoco gli aspetti più spinosi una situazione che era ormai arrivata essere insostenibile».

Durante l’incontro Candiani ha sottoposto, a nome di molti paesi della zona, una bozza di contratto. «Ci siamo lasciati con la promessa di risentirci tra qualche settimana – conclude Candiani -. Nei prossimi giorni contatteremo gli altri comuni per discutere della controproposta avanzata da Enel-Sole. L’importante per tutti, noi comuni, è comunque continuare a fare cartello, proseguire su questa strada. Ma soprattutto non bisogna abbassare la guardia per ottenere quello che è giusto per tutti i cittadini. Tenendo comunque conto che i tempi devono essere brevi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.