Casbeno in festa per dare vita a un sogno

I Lions Club della provincia di Varese promuovono una manifestazione a favore del Comitato Maria Letizia Verga per lo studio e la cura della leucemia del bambino

Una nuova clinica materno infantile che sorgerà accanto all’Ospedale del bambino di Monza, una struttura di altissimo livello che ospiterà i reparti di Ostetricia e Neonatologia oltre che Pediatria, per rispondere anche alle domande di tutte le mamme che partoriscono.
E’ questo un sogno che da qualche mese è diventato progetto e alla cui realizzazione sta lavorando anche il Comitato Maria Letizia Verga insieme ai dirigenti dell’ospedale San Gerardo di Monza e all’Università Bicocca di Milano.
Tra le iniziative principali del Comitato in questa direzione vi è la raccolta fondi in ambito locale, oltre che nazionale, e quale migliore occasione che la collaborazione dei Lions Club, ben 17, che hanno promosso una grande festa all’aperto?
La manifestazione, "Insieme per dar vita a un sogno" cioè quello di sconfiggere la leucemia attraverso la ricerca e le cure, si svolgerà a Varese, nel quartiere di Casbeno, domenica 16 maggio dalle 10 alle 18 nello spazio antistante la chiesa parrocchiale: tra bancarelle con prodotti tipici, giochi per bambini, canti e balli, tutte le offerte della giornata saranno devolute al Comitato Maria Letizia Verga, che da ormai 25 anni opera in questo campo.

«La Sanità sta razionalizzando i costi, – spiega Giovanni Verga, presidente del Comitato – che portano inevitabilmente a riduzioni. Gia adesso, se vogliamo, siamo arrivati al tetto massimo della capacità di cura ed è difficile parlare di prospettive di sviluppo. Ci siamo resi conto he la soluzione è una sola: costruire una nuova clinica. E’ una nuova sfida, come sfida è anche quella di volere una gestione privatistica per la nuova struttura,dove ci saranno ache i genitori insieme ai direttori generali, ai primari. Per realizzare un progetto così vasto è chiaro che occorrono fondi. Per questo ringrazio i Lions Club della provincia di Varese che per primi cominciano un’azione di sensibilizzazione su questo progetto».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.