Due spacciatori arrestati nei boschi

In manette uno straniero e un italiano

Due arresti per spaccio di droga. In manette, ad opera di un’operazione del Nucleo radiomobile di Saronno, sono finiti uno straniero di origine marocchina e un italiano. Identificati cinque "clienti". 
I due agivano nei boschi di Saronno e Uboldo. L’operazione dei carabinieri di Saronno, in collaborazione con gli uomini della caserma di Uboldo a cui era giunta la segnalazione di strani movimenti nell’area boschiva, è stata portata a termine dopo diversi appostamenti compiuti con "auto-civette". Nella notte tra lunedì e martedì gli uomini dell’arma sono entrati in azione intorno alle 23 e 30, circondando l’area boschiva per impedire la fuga ai malviventi. 
E così sono stati arrestati i due giovani: lo straniero ha 25 anni e si è scoperto essere sprovvisto di permesso di soggiorno. L’italiano, invece, ha 35 anni e vive a Legnano. Addosso ai due sono stati trovati alcuni grammi di eroina. 
Secondo le indagini, i due pusher erano molto conosciuti nel giro dello spaccio di droga.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.