Ha 12 anni il “mini Rosa”

Il consiglio comunale dei ragazzi nomina primo cittadino Nicolò Spreafico. Vice-Sindaco è Riccardo Primiceri

E’ Nicolò Spreafico, 12 anni, studente delle scuole medie Prandina, il primo Sindaco dei Ragazzi della Città di Busto Arsizio.

 

E’ stato proclamato dal Sindaco Luigi Rosa, questa mattina, nel corso della prima seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi, istituito dal Consiglio Comunale lo scorso 5 settembre.

 

A scrutinio segreto, i 26 baby consiglieri, eletti a loro volta nelle scuole che hanno aderito al progetto, hanno scelto il Sindaco tra tre candidati: Shana Cantù, delle scuola elementare S. Anna, che ha ottenuto 5 voti, Gabriele Squizzato, delle medie Crespi, che ha avuto 9 voti e appunto Nicolò Spreafico, delle medie Prandina, che ha raccolto 11 preferenze.

Il neo-Sindaco dei Ragazzi ha ricevuto la fascia tricolore dal Sindaco e ha pronunciato il giuramento ufficiale.

Ha quindi proceduto alla nomina degli assessori: Monica Introini Assessore al Tempo Libero e Sport, Sade Girelli Assessore all’Ambiente, Stefano Sacchetti Assessore alla Solidarietà, Marco Corso Assessore alla Sicurezza e Viabilità e Educazione Stradale, Stefano Primiceri  Assessore alla Riscoperta della Storia e delle Tradizioni della Città, Letizia Barbero Assessore alla Cultura e Spettacolo. 

Vice-Sindaco è Riccardo Primiceri.

Nel corso della seduta sono stati nominati anche i membri adulti scelti dai Dirigenti scolastici che avranno il compito di convocare il Consiglio Comunale e di coordinare i lavori mantenendo il progetto nell’ambito degli obiettivi fissati. 

Presidente del Consiglio Comunale dei Ragazzi è la professoressa Antonella Rabolini, docente dell’Istituto Comprensivo Bossi, vice-presidenti sono la professoressa Marika Santilli dell’Istituto Comprensivo Tommaseo e la professoressa Milena Bianchi dell’Istituto Comprensivo Crespi.    

Il primo Sindaco dei Ragazzi si è dichiarato molto emozionato, ma determinato a mettere in pratica i punti fondamentali del suo programma elettorale: “Vorrei che in tutte le scuole ci fossero gli armadietti in cui i ragazzi possano riporre libri e ogni altra cosa, dei locali mensa adeguati, più igiene e pulizia nei bagni. Le scuole dovrebbero inoltre rinnovare attrezzature e laboratori e aumentare gli spazi verdi”. Per la città, Nicolò propone “più spazi di aggregazione, piste ciclabili, parchi”.

 

Nei prossimi giorni la giunta si riunirà per predisporre il programma per il prossimo anno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.