In villa Centenari un centro di ricerca sulla tubercolosi ossea

Gli uffici saranno a nome dell'Organizzazione mondiale della sanità. L'Amministrazione comunale e l'istituto clinico Mauguri stanno ultimando la convenzione

Un centro di ricerca internazionale sulla tubercolosi ossea. È la destinazione che prenderanno alcuni locali della storica Villa Centenari che al centro di un accordo/convenzione tra amministrazione comunale e Istituto clinico Maugeri di Tradate. Il documento è in fase di ultimazione e questo fine l’amministrazione comunale sta provvedendo a guardare avanti nel tempo e così predisponendo la collocazione di alcuni parcheggi a ridosso della Villa. Ciò per rendere la struttura più fruibile in futuro. «Ma per questo si stanno solo approntando le modifiche necessarie al piano regolatore – spiega il sindaco, Stefano Candiani -. L’obiettivo è trasformare Villa Centenari in un punto di riferimento internazionale per la ricerca medica».Secondo l’amministrazione comunale la villa, che oggi ospita anche il centro anziani della città, ha una grande valenza pubblica, ma purtroppo viene utilizzata per scopi privati, come la presenza di alcune abitazioni. «L’accordo che stiamo raggiungendo in questi giorni per l’insediamento del centro di ricerca, prevede l’assegnazione all’istituto clinico Maugeri, solo di un paio di locali della Villa – spiega il primo cittadino -. I responsabili si occuperanno di sistemare questi locali, di renderli a norma e adattarli ad uso e consumo del centro di ricerca. In un futuro a medio o lungo termine, non prima dei cinque anni, pensiamo che tutta la struttura possa assumere questa caratteristica. Villa Centenari può diventare come Villa Gianetti a Saronno, con un parco ancora più bello e più grande. Oggi l’area verde non è molto curata, né sfruttata. Non è escluso che con questa soluzione in futuro si possa arrivare ad avere una bella villa a destinazione internazionale, conosciuta in tutto il mondo, corredata da un grande parco ad uso pubblico». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.