Irap, botta e risposta sul federalismo fiscale

In aula il dibattito sulla devolution. Polemiche le opposizioni

Dibattito in aula oggi, al consiglio regionale sul federalismo fiscale dove si è parlato anche di abolizione dell’irap. Sulla vicenda sono intervenuti due esponenti dell’opposizione al Pirellone.

«Il federalismo fiscale implica una destrutturazione del sistema di fiscalità generale, smantella lo stato sociale eliminando ogni tutela dei diritti sanciti dalla Costituzione e colpisce i più deboli, garantendo i più forti e gli evasori. Oggi, invece, l’unica, vera riforma di giustizia sociale dovrebbe significare la difesa dei redditi più bassi, la salvaguardia del potere d’acquisto e l’aumento di salari e pensioni».

Un dibattito che Martina ha definito paradossale, almeno per due motivi.

«Innanzitutto, mi sembra assurdo parlare di federalismo fiscale senza tenere in considerazione che nel nostro Paese si stima un’evasione del 25% dimostrata anche dai tanti provvedimenti di condono. E poi è davvero incredibile che Formigoni invochi la riforma costituzionale quando in Regione Lombardia non è nemmeno stato in grado di redigere il nuovo Statuto: forse sarebbe meglio che iniziasse a rispondere per quel che gli compete» – ha commentato il consigliere di Prc.


Polemico sulla questuione anche Giuseppe Adamoli, della Margherita. «E’ giusto discutere questa ipotesi a patto che si dica come si intenda sostituire questa entrata (Irap ndr) – -ha commentato Adamoli – . Bisogna dire la verità e non le buguie: la Lombradia non sarebbe capace di fare a meno di questo tributo, perchè non è più virtuosa delle altre regioni e ha visto crescere la sua spesa sanitaria come e più che altrove. L’Irap è sicuramente una tassa da cambiare, ma occorre anche ricordare che la sua adozione ha permesso di eliminare una serie di imposte adizionali che in maniera confusa gravano sulle imprese lombarde. A proposito del federalismo fiscale Adamoli ha concluso sottolineando che «è da perseguire con decisione puirchè sia sempre coniugato con la solidarietà interregionale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.