Magliette d’artista, da Varese un progetto di cooperazione solidale

Tra pochi giorni al via Tuttaunaltracosa, la fiera nazionale del commercio equo e solidale. Presente anche la realtà varesina

Un’altra economia è possibile, un altro modo di raccontare il mondo è possibile. Il luogo dove il mondo che pensa equo e agisce solidale si ritrova è Tuttaunaltracosa, la Fiera nazionale del commercio equo e solidale, giunta quest’anno alla sua decima edizione. 
Tre giorni, dal 21 al 23 maggio, presso il centro missionario Pime di Milano, per raccontare altre storie, mangiare in altro modo, comprare diverso, pensarla alternativo. (Nella foto Pino Ceriotti e Luca Bertoni)
All’appuntamento, cui aderiscono 80 realtà della rete solidale italiana, per la terza volta sarà presente la cooperativa Lo stesso cielo, l’unica realtà varesina operante nel settore. Gli unici, sopratutto, a presentare un progetto di cooperazione ed importazione diretta con i paesi produttori. Anche la redazione di Varesenews ha aderito all’iniziativa, acquistando una maglietta per ogni redattore. 

Lo stesso cielo, presente sul territorio con tre botteghe a Castellanza, Gallarate, Gavirate e gli uffici di Varese, è una realtà attiva ufficialmente dal 2001, dopo un lungo percorso condiviso  con altre realtà associazionistiche. 
La sua presenza a Tuttaunaltracosa è l’occasione per presentare gli esiti concreti di un progetto già esposto nelle sue linee progettuali nella scorsa edizione di Modena. 
Un progetto di cooperazione con una cooperativa di lavoro di Serra, città della conurbazione di Vitoria, nello stato di Espirito Santo, a nord di Rio.
Qui, in una delle regioni più a rischio criminalità di tutto il continente sudamericano, sorge un Centro di difesa dei diritti umani. Il centro trova sostegno grazie all’attività di cooperative nate per dare dignità alla popolazione e sottrarla al degrado: uno stipendio minimo più alto più di quello garantito dallo stato, lavoro regolare, condizioni umane di vita. 
«Lo stesso cielo – racconta il suo presidente Luca Bertoni – ha commissionato 3700 magliette alla cooperativa Superconfeex.  Un prodotto per il quale ci hanno chiesto un costo singolo di 5 euro. La cifra complessiva circa 18mila euro è stata pagata subito, prima della produzione. Un costo che comprende il salario garantito per gli operai, l’acquisto del materiale e anche corsi di formazione per gli operai». 

Sul mercato, le t-shirt, che riproducono immagini dipinte dal pittore bustocco Pino Ceriotti, hanno un prezzo di 20 euro. Un prezzo chiaro: che espone le voci che compongono il prezzo definitivo (produzione, trasporto, progettazione, importazione, vendita) e la percentuale di incidenza. Anche questo è un modo diverso di acquistare. (nella foto la redazione di Varesenews indossa le magliette)
Al finanziamento del progetto hanno contribuito oltre a Lo stesso cielo, i suoi soci attraverso il risparmio sociale, una organizzazione di Botteghe del mondo di Germignaga e i missionari comboniani di Venegono Superiore, attivi proprio a Serra.  
Un’operazione coraggiosa per realtà combattive, come Lo stesso cielo, ma ancora senza fiato e senza voce mediatica. La fiera nazionale di Milano è l’occasione per conoscere da vicino questa faccia meno nota delle cooperazione. 

Le magliette sono in vendita nelle botteghe della cooperativa "Lo stesso cielo" di Castellanza, Gallarate e Gavirate, oltre che in altri punti vendita consultabili sul sito della cooperativa. Per i modelli e i colori delle magliette è possibile consultare il sito lostessocielo.it/t-shirt .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.