Malpensa, è pronto il piano per incidenti stradali e industriali

Nell'area aeroportuale ci sarò maggiore coordinamento tra i soccorritori

Dopo due giorni e mezzo di “conclave” a Palazzo Clerici, a Milano, novantatre esperti di quarantadue differenti amministrazioni, coordinati dall’assessorato regionale alla Sicurezza, Polizia locale e Protezione civile, hanno definito una bozza di piano di emergenza per l’area Malpensa.
Un piano in cui sono stati affrontati e discussi tutti i rischi che possono interessare l’area circostante l’aeroporto di Malpensa. La sostanziale novità consiste nell’interazione del mondo aeroportuale con il sistema regionale di Protezione Civile, oltre a un nuovo e più incisivo ruolo della Polizia Locale in tutto il meccanismo dei soccorsi. Nell’impostazione del piano sono stati considerate diverse tipologie di rischio: dall’incidente stradale che può bloccare autostrada e ferrovie, creando disagi notevoli anche all’aeroporto, fino all’incidente chimico – industriale, che potrebbe verificarsi in una delle numerose aziende della zona.
Il piano sarà sviluppato dai tecnici regionali nelle prossime settimane. “La Giunta regionale – ha dichiarato l’assessore Buscemi – approverà il piano entro fine anno, dopo che saranno state effettuate almeno due esercitazioni, una per ‘posti comando’ a fine giugno e una sul campo a fine ottobre”.
La Sea ha dato la disponibilità per l’utilizzo di una delle nuove sale operative dell’aeroporto, in fase di ultimazione al Terminal 2, come centro di coordinamento dei soccorsi in caso di evento incidentale di tutta l’area Malpensa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.