Maxi precipitazioni, fiumi sorvegliati speciali

Piove ininterrottamente da giorni e scatta il preallarme. Una frana interrompe la statale della sponda piemontese tra Verbania e il confine svizzero

Violenti rovesci sui laghi, con frane, maxi precipitazioni, freddo e addirittura neve a partire da 1200 metri. E’ questo il quadro sulla situazione meteo che sta attraversando il nord Italia e che si sta abbattendo in questi giorni violentemente anche sul Varesotto. Un comunicato della protezione civile della Lombardia mette in guardia tutti i comuni a rischio dissesto idrogeologico affinchè venga monitorato il livello dei fiumi. Sebbene i vigili del fuoco non segnalino situazioni per ora di pericolo, l’allarme resta molto alto soprattutto nelle zone del bacino del Tresa e lungo il Boesio, dove proprio in questa stagione, due anni fa il fiume esondò allagando l’ospedale di Cittiglio. Alle 9 di questa mattina il livello del fiume era particolarmente alto.

Disagi ben più gravi lungo la sponda piemontese del Lago Maggiore. Una frana ha interrotto alle prime ore del mattino il traffico lungo la strada statale 34, che collega Verbania alla Svizzera al chilometro 31, all’altezza della località Carmine, frazione del comune di Cannobio. Sul posto stanno intervenendo l’Anas oltre ad alcune unità dei vigili del fuoco per riaprire il collegamento. Per raggiungere l’alto lago da Verbania è necessario utilizzare i traghetti della navigazione Lago Maggiore, scendere a Laveno e fare il giro del lago da Luino passando per la Svizzera.

Secondo il Centro geofisico Prealpino per oggi persisterà brutto tempo a ridosso dei rilievi tra Ossola, Verbano e Lario. Neve in abbassamento verso 1200-1400 metri e foschia densa, con temperature in lieve calo. Un’attenuazione dei fenomeni è prevista per giovedì, con qualche schiarita verso sera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.