Mettersi in proprio? Oggi è un’impresa possibile

Sportello Unico e Start up d'impresa: in un convegno i termini dell'accordo tra Comune di Gallarate e Associazione Artigiani per l'assistenza ai futuri imprenditori

Si è tenuta questa mattina la presentazione del convegno "Mettersi in proprio? Oggi è un’impresa possibile" in programma per sabato prossimo 29 maggio 2004 alla Sala Convegni delle ex scuderie Martignoni (Via Venegoni 3) a Gallarate.Un convegno informativo che l’Associazione Artigiani della Provincia di Varese e il Comune di Gallarate hanno organizzato per presentare un progetto di aiuto e accompagnamento per i futuri imprenditori. Grazie al progetto di start up d’impresa elaborato dall’Associazione Artigiani e all’accordo di collaborazione siglato con il Comune di Gallarate, il neo imprenditore verrà accompagnato in tutto l’iter d’avvio e di costituzione della sua impresa. In pratica ai cittadini che si rivolgeranno allo sportello del Comune di Gallarate per chiedere informazioni relativamente sulle modalità di avvio di un’impresa o sulla sua modifica, l’Associazione Artigiani fornirà tutto il supporto informativo e tecnico necessario presso gli uffici attivi nel bacino di Gallarate.

"Questa iniziativa che sta per entrare in fase operativa – ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Artigiani della Provincia di Varese Giorgio Merletti – è frutto delle riflessioni sulla figura del nuovo imprenditore, e soprattutto, sui bisogni concreti di chi oggi decide di percorrere questa strada affascinante ma complessa.. L’Associazione Artigiani si è pertanto attrezzata per venire incontro alle diverse esigenze delle nuove imprese".

"Il problema principale di chi intende mettere in piedi un’impresa – ha continuato Merletti – è senza dubbio quello economico. Le opportunità che l’Associazione, grazie alla Cooperativa Artigiana di garanzia – Artigianfidi offre, vanno dal credito agevolato al supporto per la richiesta di contributi e agevolazioni. Altro ostacolo è la burocrazia: per avviare un’attività occorre affrontare tutta una serie di adempimenti, nulla osta, iscrizioni a enti e istituti, assicurazioni, amministrazione del personale, tasse, normative ambientali e di sicurezza. Per tutti questi aspetti l’Associazione Artigiani mette a disposizione dei futuri imprenditori un’assistenza completa".

"Creare nuove imprese è importante per lo sviluppo economico di un territorio – ha sottolineato il Vice Sindaco del Comune di Gallarate Paolo Caravati -. Altrettanto importante è però fornire ai futuri imprenditori tutte le informazioni necessarie per l’avvio di una nuova attività. Il convegno di sabato ha proprio questo obiettivo: illustrare le modalità e i contenuti di questo nuovo servizio di aiuto a tutti coloro che desiderano entrare nel circuito produttivo del nostro territorio".

Questo dunque il programma del convegno: dopo i saluti del Vice Sindaco del Comune di Gallarate Paolo Caravati, verrà presentata l’attività dello sportello unico e l’apertura dello sportello informativo (Vincenzo Proto, Funzionario del Comune di Gallarate). Seguirà la relazione del Presidente dell’Associazione Artigiani Giorgio Merletti sul tema "Perché diventare imprenditori?". Verrà quindi presentato il cd-rom e la guida informativa per lo start up d’impresa realizzato dall’Associazione Artigiani (Italo Campea, Responsabile Area Soci Associazione Artigiani). Verranno quindi illustrate le modalità per l’avvio di un’impresa: la forma giuridica, gli adempimenti, le imposte (Gianluca Fidanza – Consulente) e le possibilità di credito e agevolazioni (Andrea Bianchi, Vice Direttore Cooperativa Artigiana di Garanzia – Artigianfidi). Il convegno terminerà alle 12.30 circa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.