Presto la convenzione per il il parco da 1.400 ettari

Il comune alla guida degli otto paesi per stendere il documento da presentare in Provincia

Negli ultimi anni, a Castiglione, la sensibilità nei confronti della protezione dell’ambiente è notevolmente aumentata e lo dimostrano sia le percentuali di raccolta differenziata, che hanno ormai superato il 60 per cento, sia la costituzione del parco sovracomunale Rile Tenore Olona (chiamato più semplicemente parco Rto), ormai giunta alla fase conclusiva con un accordo tra otto comuni della zona. «A Castiglione la tutela ambientale e l’ecologia sono diventati una vera e propria istituzione – spiega soddisfatto il consigliere delegato all’ecologia Enrico Vizza -. Sono molti gli impegni e le iniziative che nella legislatura in corso sono stati all’attenzione dell’amministrazione comunale, coinvolgendo associazioni e cittadini».

La raccolta differenziata dei rifiuti ha portato il comune di Castiglione nell’elenco dei comuni più sensibili da questo punto di vista, ottenendo nel 2003 il dato del 60 per cento di rifiuti differenziati. «L’amministrazione comunale ha saputo attivare un processo e i cittadini hanno risposto in modo positivo con senso civico – prosegue Vizza -, avviando un percorso di diniego alla realizzazione dell’impianto di inceneritore nella frazione di Caronno Corbellaro». 

Altro successo del settore ecologia del comune è sicuramente la costituzione del parco sovracomunale Rto che coinvolge ben otto comuni della zona (Carnago, Gornate Olona, Castelseprio , Caronno Varesino, Gazzada Schianno, Morazzone, Lozza) e del cui progetto Castiglione Olona è capofila. Si tratta di un’area verde di 1.400 ettari per la quale è già stato approvato lo studio di fattibilità e inserito nel perimetro del piano regolatore. «Il prossimo passaggio importante è quello dell’ approvazione della convenzione e l’istituzione dell’Ente Gestore del Parco Locale Rto – spiega il consigliere delegato -. In questi giorni dalla conferenza dei Sindaci è stato individuato il Comune di Castiglione come Capo Convenzione. Nei prossimi mesi si vedrà continuare l’iter istitutivo per ottenere il riconoscimento dalla Provincia di Varese». 

Intanto all’interno del territorio di Castiglione Olona è già stato individuato un luogo “storico” che sarà dichiarato monumento naturale. «L’iniziativa – conclude Vizza – interessa il Comune di Castiglione in quanto nei confini comunali indicati dal perimetro del Parco Locale, è di grande valenza la presenza di un particolare substrato geologico detto “Gonfolite“,un banco di ghiaie cementate di antichissima origine, risalenti a quando il paese era ancora bagnato dal mare e che affiora nei nostri confini comunali lungo la forra dei mulini vicino Caronno Corbellaro. La costituzione del monumento naturale è quindi un’altro evidente passo verso la tutela e valorizzazione del territorio Castiglionese».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.