Raccolta differenziata, la Provincia premia Saronno

La città ha superato il 57 per cento di rifiuti differenziati. Il premio sarà consegnato durante un convegno a Villa Recalcati

La Provincia premia la città di Saronno per i risultati ottenuti nella gestione della raccolta differenziata. Dall’inizio dell’introduzione del servizio "porta a porta", avvenuto nel 2002, la raccolta differenziata a Saronno è passata dal 35 per cento circa al 57, con un risparmio di circa un milione di euro nella gestione dei rifiuti rispetto al ’98. (nella foto: la prima locandina della campagna pubblicitaria a Saronno)

Il riconoscimento sarà consegnato giovedì 3 giugno a Villa Recalcati, direttamente nelle mani del sindaco Pierluigi Gilli e dell’assessore ai lavori pubblici, Fausto Gianetti. 
Il tutto avverrà durante il convegno sul tema “Rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani” organizzato  dall’assessorato Tutela Ambientale, Settore Ecologia ed Energia guidato da Francesco Pintus.
«I nostri sforzi sono stati premiati – afferma l’assessore Gianetti – e questo riconoscimento ci sprona inoltre a fare sempre meglio anche in futuro. Le tante iniziative messe in campo hanno avuto l’effetto sperato. Ma non finisce qui, perché stiamo preparando altre iniziative, per migliorare ulteriormente la situazione». 

«Un ringraziamento sentito va anche ai saronnesi – commenta il primo cittadino Gilli -, che hanno collaborato in maniera fattiva al raggiungimento di questo risultato, che ci ha permesso di mantenere invariata la tassa sui rifiuti nonostante il “carico” stia pesando sempre più sulle tasche dei cittadini, come vogliono le nuove leggi in materia. Abbiamo superato in anticipo la soglia del 50 per cento fissata dal “decreto Ronchi”, e questo grazie sia alla capillare opera di informazione che all’impegno dei cittadini». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.