Rimossa la bandiera della Lega dal Municipio

La decisione dopo due esposti del Prefetto in seguito alle lamentele della minoranza

riceviamo e pubblichiamo

Ci sono voluti ben due esposti al Prefetto e la decisa volontà manifestata da parte dei Consiglieri Comunale del Centrodestra, di proseguire in ogni direzione opportuna per convincere gli amministratori leghisti a rimuovere il vessillo padano dal palazzo Comunale.

A scanso di equivoci ribadiamo che non è mai stato in gioco il rispetto delle condizioni del Ministro Bossi, quanto se il nostro territorio sia parte della cosiddetta Padania o invece appartenga alla Lombardia.

Poichè siamo orgogliosi delle tradizioni e della storia della Lombardia che vanno oltre le fantasie seccessionistiche della Lega prendiamo atto che, seppur con tempi eccessivamente lunghi, un minimo di ragione sembra far capolino.

Confidiamo che vengano accantonate le posizioni piu’ estremiste ed arroganti espresse da taluni esponenti della Giunta che peraltro continuano a rilasciare sull’argomento dichiarazioni quantomeno inopportune.

Ci auguiamo che l’ammainabandiera attuato sia il preludio ad un atteggiamento piu’ consono e rispettoso delle istituzioni, del loro funzionamento e delle leggi vigenti.

Dopo essersi testardamente incaponiti su questioni ideologiche mettendosi in ridicolo di fronte ai gerenzanesi vogliamo sperare che adesso, finalmente, gli amministratori leghisti trovino il tempo e la volontà per affrontare, con la dovuta serietà e trasparenza, i temi veri che riguardano la vita del paese, in particolare la partecipazione dei cittadini, la sicurezza, la viabilità, lo sviluppo dei servizi.

Centrodestra per Gerenzano
(Alleanza Nazionale, Unione di Centro, Forza Italia)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.