Sub perde la vita dopo l’immersione nel Verbano

Ranco – Vani i tentativi di salvare l'uomo da parte dei alcuni colleghi

Un uomo di 33 anni è morto nella mattinata di domenica dopo essersi immerso nelle acque del Lago Maggiore a Ranco. Alessandro Brusatori, 33 anni di Olgiate Olona, si era recato sul Verbano per effettuare una delle tante immersioni che spesso faceva: la subacquea era la sua passione che praticava da anni in compagnia di amici. Ma ieri mattina qualcosa è andato storto. Brusatori si è immerso a una profondità di circa 10 metri e per cause che l’esame autoptico dovrà chiarire, è riemerso qualche minuto più tardi privo di conoscenza. A prestare i primi soccorsi allo sportivo i suoi stressi compagni, che hanno tentato alcune manovre salvavita. Anche i sanitari giunti sul posto hanno tentato la rianimazione, ma con vani risultati: l’uomo è morto durante la corsa all’ospedale di Gallarate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.