«Sui Cinque Ponti procediamo bene»

Il Sindaco di Busto Arsizio Luigi Rosa fa il punto della situazione sui lavori in corso e le loro ripercussioni

«Circa i cantieri aperti e il loro impatto sulla viabilità, possiamo ritenerci soddisfatti». E’ cautamente positivo il giudizio del Sindaco Luigi Rosa sulla prima fase di lavori ai Cinque Ponti, con la chiusura di viale Duca d’Aosta.

«I primissimi lavori, avviati già a giugno dell’anno scorso, non hanno avuto un impatto pesante. Ora però, chiuso viale Duca d’Aosta le cose si fanno serie, anche se la situazione viabilistica, a parte il primo giorno quando era caotica, è rimasta quasi normale ed evolve positivamente. Tra una decina di giorni attiveremo il blocco della direttrice della via per Fagnano, e le cose si complicheranno ancora; comunque abbiamo preparato i percorsi alternativi, anche con il supporto e il consiglio dei residenti della zona. Le condizioni meteo non agevolano i lavori, ma finora si procede bene. A breve, inoltre, ci si incontrerà a Roma con l’Anas per definire gli aspetti economici delle opere di mitigazione ambientale. Per quanto riguarda invece la situazione degli esercizi commerciali nelle aree chiuse al traffico, stiamo trattando con l’Associazione Commercianti (Ascom) per venire incontro alle eventuali esigenze di esercenti in difficoltà». Per l’Ascom, che già in passato aveva fatto sentire la sua voce circa i progetti, era presente Romeo Mazzucchelli (presidente di MalpensaFiere), che ha ringraziato l’amministrazione comunale per la disponibilità mostrata. Il vicesindaco Gianfranco Bottini ha ribadito: «Siamo vicini ai commercianti». Rosa ha proseguto asserendo che si conta di terminare i lavori nei tempi previsti (metà settembre, ndr), e che il periodo più critico sarà il mese tra metà maggio e metà giugno, con la chiusura della via per Fagnano e le scuole ancora aperte. «Ciò che i cittadini soprattutto hanno mostrato di apprezzare» ha detto il Sindaco «è che i lavori sono iniziati immediatamente dopo la chiusura delle strade, e che proseguono anche la domenica». 

«Rispetto alla base d’appalto, per la mitigazione ambientale si metteranno 2,5 milioni di euro in più, divisi equamente tra Comune e Anas; inoltre, per evitare di fare un lavoro incompleto e quindi di scarsa utilità, interverrremo sulla viabilità dell’incrocio tra Corso Italia e via Castelfidardo» ha proseguito Rosa, avvertendo infine che la notte tra sabato 8 e domenica 9 maggio si svolgerà il grosso del lavoro di completamento del tunnel pedonale che collegherà via Palermo con la Stazione FS; ciò creerà fastidi e rumore «ma è necessario farlo nelle ore notturne per non interferire con il traffico ferroviario diurno».

Anche l’assessore Marelli ha voluto rimarcare come l’amministrazione monitori costantemente la situazione viabilistica in attesa dei giorni critici dopo il 15 maggio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.