Taglio del nastro alla nona “Fiera città di Luino”

Centinaia di espositori per la tradizionale kermesse sulle sponde del Verbano. Sabato atteso Costantino, star della trasmissione “Uomini e donne”

Tra le musiche della banda cittadina e le numerose autorità presenti ha preso il via ufficialmente la “ Fiera città di Luino”. L’oramai celebre kermesse, giunta alla sua nona edizione, ha preso il via tra i numerosi stand e padiglioni che per dieci giorni renderanno più vivo il lungolago di viale Dante, a Luino, tradizionale location per l’evento atteso dall’intera città. «Una gradita abitudine che aspettiamo ad ogni primavera» ha commentato il sindaco di Luino Gianercole Mentasti poco prima di tagliare il nastro, accompagnato dal presidente dell’Ascom Luinese Aurelio Personeni. 

All’inaugurazione erano presenti tutte le autorità cittadine, civili e militari, oltre al presidente della camera di Commercio di Varese Angelo Belloli che ha portato i suoi saluti all’appuntamento che sta diventando di anno in anno una vera e propria attrattiva per l’Alto varesotto, benchè gli espositori invitati vadano ben oltre al comprensorio Luinese. L’evento, promosso dall’Ascom di Luino e dalla proloco di Luino, organizzato dalla Opra srl di Novara, col patrocinio di Comune e Comunità Montana, ha portato sulle sponde del Lago Maggiore oltre 150 espositori, molti dei quali provenienti da diverse regioni d’Italia. Una vera e propria fiera campionaria che racchiude quest’anno diverse sorprese. Prima fra tutte la nuova entrata, che prevede un ingresso dalla zona Lido, dove varcata la soglia del padiglione d’ingresso il visitatore è catapultato tra profumi e sapori provenienti da tutt’Italia che offrono prodotti alimentari, produzioni tipiche e una vasta gamma di oggetti d’artigianato. 

Il percorso offre da subito la suggestiva cornice del lago dove si possono visitare spazi dedicati alla nautica e alle casette del “mercante in fiera”. Un padiglione è dedicato alle auto, mentre ampio spazio viene offerto ai visitatori per quanto riguarda gli spettacoli che la fiera offre nelle diverse serate di intrattenimento. A questo proposito gli organizzatori hanno programmato un evento per la serata di sabato. Alle 21.30 è previsto l’arrivo di Costantino, il personaggio divenuto famoso grazie alla trasmissione di Maria de Filippi “Uomini e donne”.
Tra le sorprese di quest’anno c’è anche un’area dedicata all’arte, suddivisa in tre ambienti che comprendono una preziosa collezione di radio d’epoca, offerta dal collezionista Vittorio Bogni, oltre a decine e decine di bambole provenienti da tutto il mondo e ai lavori di Sergio Tapia Radic, scultore, e di Bruno Bordoli, pittore.
La fiera rimarrà aperta dal 14 al 23 maggio. Orari: feriali dalle 18.00 alle 24.00; sabato e domenica 14.30 – 24.00. I biglietti costano 2 euro dal lunedì al venerdì; 5 il sabato e la domenica, mentre i bambini fino a 10 anni entrano gratis. Sono previste riduzioni a 4 euro per ragazzi da 11 a 18 anni, per gli ultra settantenni e per i militari.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.