Varesina più sicura, in arrivo le prime tre rotonde

Incontro tra il sindaco e il presidente della Provincia. Illustrati i progetti delle rotatorie e quello della nuova zona industriale

Tre rotonde per fluidificare il traffico sulla Varesina. Sono i progetti che questa mattina in municipio il sindaco, Stefano Candiani, ha illustrato al presidente della Provincia di Varese, Marco Reguzzoni. I progetti fanno parte di un protocollo d’intesa da due milioni di euro siglato nel 2003 tra i due enti al fine di realizzare una serie di impianti rotatori destinati a fluidificare il traffico sulla sempre più affollata strada provinciale 233.

«I progetti che presentiamo oggi al presidente della Provincia – ha spiegato il primo cittadino – dimostrano l’importanza che stiamo dando a queste opere che si aggiungono alla rotonda in fase di ultimazione in via del Carso, di fronte al nuovo liceo scientifico, anche quello realizzato in collaborazione con la Provincia». 
Le rotonde che saranno realizzate nei prossimi mesi saranno quelle, sempre sulla Varesina, che incrociano via Montegrappa, Via Albisetti e Via Lavagne. In totale nei prossimi due anni, nella distanza di tre chilometri vi saranno ben 5 rotatorie.
Candiani ha inoltre presentato a Reguzzoni anche il progetto per l’ampliamento di 350 mila metri quadri della zona industriale. Ampliamento che porterà l’area tradatese a un milione di metri quadrati.

«Abbiamo deciso già da tempo di puntare su Tradate come punto di aggregazione – ha commentato il presidente della Provincia – e come tale ha bisogno di strutture come le rotatorie che abbiamo co-finanziato. Questo permetterà di rendere il traffico sulla Varesina molto fluido e scorrevole, oltre a ridurre notevolmente gli incidenti e quindi rendere più sicura la strada».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 maggio 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.