A 25 anni dal terremoto: «Gemelliamo Varese e Montoro»

Nel 1980 la provincia di Varese aiutò il paese dell’Irpinia. Oggi sindaco e assessori sono venuti a trovare i loro “soccorritori”: «per non dimenticare»

Una manifestazione e un gemellaggio per non dimenticare, per ricordare continuamente l’aiuto giunto da Varese al comune di Montoro Superiore, in Irpinia, in seguito al terremoto che aveva colpito la zona della Campania e della Lucania. È quanto hanno discusso stamane, a Villa Recalcati, i rappresentati del Comune del centro Italia con le istituzioni provinciali varesine. All’incontro hanno preso parte anche coloro che, nel novembre 1980, presero parte o organizzarono gli aiuti al comune colpito dalla calamità naturale.

Il terremoto colpì il 24 novembre del 1980 e il 28 partirono gli aiuti da Varese. Aiuti che consistevano, oltre che in 100 milioni di vecchie lire, anche in materiale di prima necessità come viveri e medicine. Partirono anche una trentina di roulottes che diventarono le abitazioni di coloro che avevano perso la casa. «Siamo qui proprio per ricordare quei giorni, per non dimenticare, per ringraziare di quanto fato per aiutare noi e i nostri padri a risollevarsi – ha spiegato Di Giovanni, primo cittadino di Montoro, eletto da pochi mesi alla guida del paese -. Siamo legati a Varese per quanto fatto e questo ricordo rimarrà per sempre. Siamo venuti qui per proporre un gemellaggio alla vostra città e soprattutto per proporre di organizzare insieme una manifestazione che nel novembre 2005, in occasione del 25esimo del terribile terremoto, ricordi quanto accaduto».

«Ricordo che decidemmo di far partire gli aiuto per Montoro nel giro di 24 ore – ha spiegato l’allora sindaco di Varese, Gibilisco -. Non avemmo alcuna esitazione, quella gente andava aiutata, il disastro fu terribile». «Il legame tra le nostre terre esiste ed è evidente – ha spiegato il vicepresidente della Provincia di Varese Giorgio De Wolf -. Nelle prossime settimane valuteremo le ipotesi di collaborazione, aiuto e sostegno se necessario».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.