AAA cercansi formatori sportivi dei CSI

Farà tappa nella nostra provincia "Formazione in tour" voluta dalla presidenza nazionale dei Centri Sportivi Italiani. Nella nostra provincia sono 203 i circoli per oltre 15.000 tesserati

Da sessant’anni si occupano di sport. Si interessano alla persona più che al campione. Radunano centinaia di iscritti che condividono il cammino di crescita agonistica ma anche personale delle persone.
Sono i CSI, centri sportivi italiani, protagonisti per due giorni a Varese grazie alla campagna itinerante di sensibilizzazione voluta dalla presidenza nazionale del CSI e dai Ministeri del Welfare e dell’Istruzione.
Nella nostra provincia  venerdì 28 e sabato 29 ottobre, si fermeranno i due camper di "Formazione in tour" con a bordo animatori, formatori e volontari pronti ad incontrare chiunque senta il desiderio di avvicinarsi ad un mondo fatto di valori e di solidarietà: «L’attenzione verso i ragazzi e gli in genere sportivi che animano i nostri centri parrocchiali – spiega Mario Antonini, segretario provinciale del CSI – è quella alla persona. Da noi si gioca tutti, sempre. Non esistono riserve. Lo sport è un gioco, va vissuto con divertimento: se la vittoria arriva siamo contenti, ma da noi si gioca per stare bene insieme agli altri».
I Csi diversificano l’impegno e la preparazione a seconda dell’età: sono ammessi sin dai tre anni per fare attività ludica, poi, a mano a mano che si cresce, viene approfondito l’approccio sportivo. Fino ai 50 e oltre c’è posto per tutti: per fare tornei provinciale, regionali, nazionali, o solo per tenersi in forma.
I Csi in provincia di Varese sono 203 per un totale di 15636 iscritti. Un numero che sale e scende a seconda degli anni, anche se ultimamente si è imboccata una leggera china: «Anche noi stiamo verificando un calo di vocazioni tra i formatori – prosegue Antonini – ma avremmo bisogno anche di arbitri ed allenatori».

Un’esigenza avvertita anche a livello nazionale, tanto da indurre i vertici a programmare questo tour in cento città per fare opera di sensibilizzazione. Venerdì mattina al collegio De Filippi, dalle 9.30 alle 13, sacerdoti ed educatori parrocchiali laici si confronteranno sul tema: Educare attraverso lo sport. Lo stesso tema sarà ripreso in serata sempre al De Filippi: a partire dalle ore 20.30 il dibattito coinvolgerà dirigenti ed operatori di società sportive sulle valenze di quest’iniziativa con la promozione sportiva. Evento clou sarà sabato mattina alle 11.45 al cinema Grassi di Tradate: insegnanti, docenti e genitori sono invitati a partecipare al talk show che vedrà protagonisti campioni varesini come Cecco Vescovi, Elia Luini, Pierpaolo Frattini, Ivan Basso.
Un’occasione per sottolineare i valori nobili dello sport, gli stessi che animano la vita dei CSI.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.