Anci Lombardia, eletto il nuovo presidente

Si chiama Aurelio Ferrari, sindaco di Lodi. Rinnovati anche i 69 componebti del Consiglio Direttivo regionale

Aurelio Ferrari, sindaco della città di Lodi, è il nuovo  Presidente di Anci Lombardia. La nomina è avvenuta per acclamazione al termine del Congresso regionale che ha portato anche al rinnovo, sulla base di una lista unitaria secondo la miglior tradizione dell’Associazione dei Comuni, dei 69 componenti del Consiglio Direttivo, alla nomina dei 9 consiglieri nazionali e dei 137 delegati al Congresso che si svolgerà a Genova dal 3 al 6 novembre.

I lavori sono stati presieduti dal sindaco di Tremezzo Mauro Guerra  e hanno visto la presenza del presidente nazionale Leonardo Domenici, dell’assessore regionale Maurizio Bernardo e di Daniela Gasparini, assessore provinciale di Milano.

Il presidente uscente on. Giuseppe Torchio ha sottolineato nel suo appassionato ed emozionato intervento i tanti momenti di crescita che Anci Lombardia in questi anni ha vissuto ed ha delineato le questioni aperte, quelle su cui i rinnovati organi dovranno certamente impegnarsi già dalle prossime settimane.

Nel suo intervento il neo presidente Aurelio Ferrari ha evidenziato come «le vicende quotidiane portano a dire che il Comune è anzitutto la casa di tutti i cittadini: questo è un riconoscimento, prima ancora di una richiesta di maggiori risorse. Questa richiesta e questo convincimento noi li supportiamo con tutto il nostro senso di responsabilità, che ci contraddistingue anche nel contenimento della spesa pubblica. Il nostro metodo è quello del dialogo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.