Aumentano i consumi di eroina e alcol

Lo rivelano i dati relativi alle utenze dei Ser.T. Preoccupa l’abbassamento dell’età di chi fa uso di stupefacenti

Una provincia a rischio per quanto riguarda l’utilizzo di sostanze stupefacenti e alcoliche. Il Varesotto si conferma terra fertile per lo sballo. A dirlo è l’indagine a sostegno del progetto del comune di Luino per il recupero dell’evasione scolastica. I dati parlano di un incremento costante dei reati relativi all’uso di stupefacenti che, anche se in linea con l’andamento nazionale, trovano terreno fertile a causa di alcune particolarità legate al territorio. L’apertura dei canapai nella vicina Svizzera hanno portato 164 invii al Ser.T. nel solo 2002 pari quasi a sette volte il dato del 2000. Altra particolarità è il movimento migratorio del sabato sera che sposta molti giovani fuori dalla provincia, sia verso il Milanese che verso la Svizzera.

Nel 2003 gli utenti totali dei tre Ser.T della provincia sono stati 2760, mentre nel primo semestre 2004 sono già 2140. Dai dati si evince, inoltre, un generale abbassamento delle età dei soggetti che si rivolgono ai servizi contro le tossicodipendenze e significativo è l’aumento di giovani studenti che accettano di andare in cura. Nella classifica delle sostanze per le quali ci si rivolge a tali strutture rimane in testa l’eroina che supera di gran lunga i cannabinoidi, sostanze che si attestano al secondo posto, mentre solo al terzo giunge la cocaina con percentuali irrisorie di persone che si rivolgono ai Ser.T..

Preoccupa, comunque, quest’ultimo dato in quanto l’utilizzo di cocaina, in un tipo di società ad alto reddito come quella varesina, è sicuramente più elevato rispetto alla quantità di persone che si rivolgono ai servizi. Anche l’abuso di alcol risulta essere in costante crescita e negli ultimi cinque anni è cresciuta di 2/3  l’utenza del Ser.t. che denuncia problemi di alcolismo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.