Basso protagonista, ma Gomez beffa tutti

Alla Spagna il mondiale, Luca Paolini porta a casa il bronzo

Non è bastato un grande Ivan Basso alla Nazionale italiana per conquistare il titolo iridato. Il cassanese, insieme a Cunego e Paolini, si è trovato ad occupare il ruolo di prima punta azzurra dopo il forfait di Paolo Bettini, infortunatosi al ginocchio.
Basso ci ha provato scattando nella penultima tornata, un’azione che ha costretto gli spagnoli al contrattacco. Alla fine lo squadrone iberico è riuscito nell’intento di portare al traguardo un gruppo di 18 corridori e per Oscar Freire Gomez è arrivato il terzo sigillo mondiale, raggiungendo in questa graduatoria campionissimi quali Binda, Merckx e Van Steenbergen.

Altri due i varesini in gara. Daniele Nardello ha svolto il compito che gli era stato affidato dando fuoco alle polveri poco dopo la metà gara: sua la prima azione degna di nota. Meno brillante la prova di Garzelli cui va dato merito di aver lavorato per la squadra dopo essersi reso conto di non avere le condizioni ideali per arrivare alla fine. La sua gara è terminata al diciassettesimo passaggio.
Gli azzurri si consolano per quanto possibile con una medaglia di bronzo conquistata da Paolini, bravo a trovare un corridoio utile nel corso della volata. Buona prova anche di Cunego all’esordio mondiale: sulla strade di casa ci ha provato ma oggi è stata la giornata degli spagnoli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.