Cit: troppe lacune, revisione della semestrale solo parziale

Ernst e Young, la società di revisione incaricata, ha giudicato di non poter procedere ad una analisi completa della relazione semestrale della società: segno di lacune e irregolarità. La società protesta

Ernst e Young, la società di revisione di Cit, ha "rimandato al mittente" la relazione semestrale della società con sede a Varese reso pubblico qualche giorno fa, rifiutandosi di esprimere "un giudizio professionale di revisione sulla relazione semestrale" contrariamente a quanto la socità aveva fatto in occasione del bilancio consolidato di fine esercizio.

Quella che è diventata pubblica nelle ultime 24 ore – a termini di legge, trattandosi di una azienda quotata in borsa e in stato di crisi –  è invece  una "revisione contabile limitata" pubblicata escludendo alcune procedure di verifica. Malgrado questi limiti, la relazione non manca però di dare ampi cenni sulla "evoluzione della situazione di incertezza sulla continuità aziendale" e sulle "carenze nella stuttura organizzativa aziendale dell’area delle società italiane" dove si rileva in particolare che alcuni manager in ruoli chiave – come quello di consigliere delegato alla gestione operativa o di direttore amministrativo e finanziario – si sono dimessi e non sono stati sostituiti, o sono stati assegnati ad interim ad altri manager.  
La società di revisione ha contestato inoltre la contabilizzazione di una plusvalenza relativa all’occupazione, per Torino 2006, di una proprietà immobiliare a Cesana Torinese, che per Ernst e Young appare "in contrasto con i principi contabili di riferimento".

Molte ombre insomma che non hanno certo rassicurato gli investitori, chiamati ad assemblea tra pochi giorni.
La società ha precisato la sua posizione con un comunicato stampa di risposta, soprattutto riguardo alle questioni gerarchiche e alla contabilizzazione: ma l’inquietudine si è comunque riversata in borsa, dove il titolo è stato sospeso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.