Commissione Ambiente, il Sindaco ribadisce i “paletti”

La prossima riunione della commissione, prevista per giovedì 7 ottobre alle 21, si svolgerà nella sede comunale distaccata di Borsano

In vista della prossima riunione della Commissione Ambiente, Fauna e Territorio, convocata per il prossimo 7 ottobre alle 21.00 presso la sede del Comune dislocata a Borsano il sindaco di Busto Arsizio Luigi Rosa intende ribadire la posizione della sua amministrazione. In commissione i consiglieri e i cittadini del coordinamento dei  comitati spontanei esamineranno le linee guida proposte dalla Provincia per il Piano provinciale dei Rifiuti. Rosa conferma pienamente i contenuti del documento votato all’unanimità dal Consiglio Comunale nello scorso dicembre. In esso, oltre alle linee guida per la convenzione con ACCAM, si enunciavano le esigenze di Busto circa il Piano provinciale dei Rifiuti, vale a dire l’individuazione di un polo di smaltimento alternativo a quello di Borsano e la limitazione del bacino di conferimento di questo impianto ai 27 Comuni già facenti parte del Consorzio. Questi “paletti”, fortemente difesi da Rosa, sono stati poi inclusi nella bozza di convenzione con ACCAM approvata in luglio, sempre all’unanimità, dal consiglio comunale.

“Il piano provinciale non potrà trascurare le indicazioni che arrivano dal nostro territorio, che è stato in grado da oltre trent’anni di risolvere autonomamente i problemi legati allo smaltimento dei rifiuti, ma che non potrà restare legato a questo destino per sempre: i borsanesi e i bustocchi tutti hanno sopportato in vista del bene comune e ora si aspettano un’alternativa” osserva il Sindaco in un comunicato stampa. Rosa intende beninteso offrire la disponibilità del Comune di Busto a collaborare alla stesura del piano. La commissione Ambiente sarà un’occasione per sentire i pareri di tutte le parti interessate – gruppi consiliari, associazioni e comitati – in modo che espongano le loro osservazioni alle linee guida provinciali. Rosa “ha accolto con soddisfazione l’accelerata imposta dalla Provincia alla predisposizione del piano”, e si impegna a trasmettere a Villa Recalcati entro il termine previsto dell’11 ottobre un sunto di quanto emerso in commissione; il 12 ottobre sarà la corrispondente  Commissione Provinciale ad occuparsi dei "desiderata" di Busto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.