Con il sacco a pelo in piazza, per la notte dei senza dimora

La Caritas e il mensile “Scarp de tenis” invitano alla solidarietà verso chi non ha casa

Per il secondo anno “La notte dei senza dimora”, l’iniziativa promossa da Caritas Ambrosiana, Caritas varesina e dal mensile “Scarp de tenis”, aprirà i portici della piazza e le porte della basilica varesina a quanti non hanno un tetto sicuro e a quanti per una notte si caleranno nelle loro stesse condizioni. Una notte di solidarietà prevista per sabato 16 ottobre in piazza san Vittore.
L’idea è quella di prestare ascolto a chi viva quotidianamente questa condizioni di estrema precarietà, sollecitare l’attenzione di istituzioni e opinione pubblica, sottolineare quanto lavoro ancora sia necessario sulla scia di quanti già si adoperano per contenere il fenomeno.
La notte dei senza dimora cade in occasione della Giornata mondiale di lotta alla povertà indetta dall’Onu.
In riduzione il fenomeno bohémienne del clochard, è in aumento invece il numero di chi, a partire da fallimentari esperienze personali o professionali, si trovano costretti a vivere per strada incrementando una sorta di autismo sociale, in cui infine prevale la rinuncia a lottare per trovare un’alternativa al dormitorio o alla strada.
«E’ dentro questa problematica – ha sottolineato Monsignor Peppino Maffi – che noi chiediamo alla società civile di sostare, incontrare, conoscere, dialogare: è un passo positivo che noi possiamo concretamente fare verso di loro».
Alla notte all’addiaccio, oltre al coinvolgimento dei senza dimora, sono invitati tutti.
Per partecipare è necessario un sacco a pelo e lo spirito per provare a condividere, almeno una notte, la vita di chi non ha casa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.