Consulta femminile a convegno sui “tempi delle città”

Una giornata di lavori e confronto fra istituzioni a Villa Recalcati sul problema della conciliazione tra lavoro e famiglia

“I tempi delle città: un’esigenza delle donne” , è questo il titolo di un convegno che aprirà i battenti giovedì 7 ottobre nella sede di Villa Recalcati a Varese.
Promotore dell’iniziativa la Consulta Femminile Provinciale, attiva sul territorio ormai da più di vent’anni nella programmazione e controllo della situazione femminile della provincia, che con l’occasione intende sensibilizzare l’opinione pubblica e gli amministratori sull’importanza del coordinamento degli orari delle città, per migliorare la qualità della vita collettiva e individuale.
I lavori, che apriranno alle ore 9, vedranno la partecipazione fra gli altri del presidente della Provincia Marco Reguzzoni, l’assessore provinciale alle Politiche Sociali Rienzo Azzi, il presidente della II° Commissione Consiglio Regionale Affari Istituzionali, la vice presidente Commissione Pari Opportunità Regione Lombardia Rossana Caggiano.

«Il convegno – sottolinea Eleonora Bassani, presidente della Consulta femminile provinciale – mira a evidenziare e cercare di risolvere le principali preoccupazioni ed esigenze manifestate dalle donne, come per esempio la conciliazione tra vita di lavoro e responsabilità. Vuole essere un momento di confronto tra i diversi soggetti istituzionali coinvolti: in primo luogo la Regione per l’attività legislativa che sta promuovendo in attuazione della legge 53/2000, che chiama in causa anche i Comuni per il coordinamento degli orari delle città.
La fatica della conciliazione è spesso motivo di tante rinunce, un forte limite all’espressione femminile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.