Firmate le convenzioni, parte il Polo di Arese

Formigoni: "Decollano il piano industriale e il progetto della Mobilità sostenibile"

Sono state firmate in Regione Lombardia, al Tavolo per il rilancio del polo industriale di Arese, le convenzioni tra proprietà delle aree e Comuni di Garbagnate, Rho, Arese e Lainate. Si tratta di due convenzioni, la prima urbanistica, sottoscritta con i Comuni da ABP ed Estate Sei; la seconda, ex lege 30, sottoscritta dalla sola ABP in quanto unica proprietaria del lotto interessato.
"Un passo positivo ed estremamente importante – ha commentato il presidente della Regione, Roberto Formigoni – in quanto la firma di questi documenti consente il decollo del Polo della Mobilità sostenibile e quindi della rioccupazione dei lavoratori".

"Sono stati dunque assolti – ha proseguito Formigoni – gli impegni molto forti assunti a questo Tavolo, la cui positiva conclusione ha richiesto una regia molto assidua da parte della Regione. Senza queste convenzioni tutto sarebbe stato bloccato e nulla sarebbe stato possibile".
Decollano quindi sia il piano industriale, che prevede l’assunzione nel Lotto A di 550 lavoratori cassintegrati in attività produttive, sia il progetto del Polo della Mobilità sostenibile con l’insediamento di circa 20 aziende, che offriranno nuovi posti di lavoro.

"Si tratta di un progetto ambizioso e complesso – ha sottolineato ancora Formigoni – che punta a rilanciare la vocazione industriale e produttiva di un’area, quella di Arese, che è strategica per collocazione e presenza di professionalità. E’ la prima volta che si sviluppa nel nostro paese un progetto organico sulla mobilità sostenibile, frontiera avanzata della tecnologia e della produzione amica dell’ambiente. Arese sarà un punto all’avanguardia per l’auto del XXI secolo".
Formigoni, infine, ha anche reso noto di aver formalizzato a Fiat la richiesta di un incontro con il Tavolo di Arese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.