Fumagalli: «Varese è vittima dell’Anas»

Il comune attacca i cantieri che bloccano l'autostrada in mattinata. Gli orari dei lavori non verrebbero rispettati

“Per evidenti ragioni viabilistiche i lavori dell’Anas devono iniziare alle 24 e concludersi perentoriamente alle 6. Ma questa mattina soltanto alle otto meno dieci gli operatori dell’Anas hanno riaperto gli ingressi verso la città”- tuona l’assessore alla mobilità Alessio Nicoletti- "Situazioni del genere non si dovrebbero mai verificare anche perché a pagare sono sempre gli automobilisti e, in particolare, i cittadini di Varese". L’Amministrazione comunale si difende dalle lamentele dei varesini e, per voce dello stesso sindaco Aldo Fumagalli, chiarisce: «Siamo stanchi dei disagi che i varesini devono subire per la scarsa attenzione che viene data dall’Anas alle varie fasi di cantierizzazione. L’amministrazione pubblica in questi casi non ha nessuna colpa, se non quella di essere “vittima” delle scelte dell’Anas”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.