Fumo nei locali pubblici: l’Europa è divisa a metà

Sono nove i paesi europei contro il fumo, sette quelli che permettono il libero fumo in pub e ristoranti

E’ un’Europa divisa a metà quella che regolamenta il fumo nei locali pubblici: sono 9 i paesi europei che regolamentano o vietano il fumo nei locali pubblici (sono Belgio Finlandia, Francia, Grecia, Irlanda,  Italia, Norvegia, Svezia) dove si mangia o beve, e 7 (Austria, Danimarca, Germania, Portogallo,  Romania, Spagna, Regno Unito) che non prevedono invece alcuna restrizione.

Qua sotto vi forniamo le indicazioni sulle legislazioni nazionali nei particolari: le notizie provengono dal sito  www.smokeatwork.com, che  fa parte di un progetto paneuropeo sulla protezione dei lavoratori dal fumo passivo. Nel Regno Unito il progetto è coordinato dal TUC (Trade Union Congress, ovvero la centrale sindacale britannica) e guidato dai rappresentanti dell’Unione di sette paesi europei, e si occupa soprattutto delle persone che lavorano nell’industria dello svago e del divertimento come ad esempio pub, discoteche e ristoranti: essi sono considerati infatti lavoratori esposti ai rischi maggiori del fumo passivo, poiché la loro esposizione è difficilmente controllabile.

Dove è vietato fumare, o ci sono dei limiti, nei locali:

Belgio
È proibito fumare in numerosi luoghi pubblici e vi sono restrizioni in bar e ristoranti. I ristoranti devono essere dotati di sistemi di aspirazione e ventilazione.
Finlandia
Dopo il 1995 la riforma del Tobacco Control Act ha vietato il fumo in tutti i luoghi e locali pubblici. La legislazione offre due possibilità ai datori di lavoro: imporre un divieto totale di fumare oppure prevedere aree dove il fumo è permesso, che devono però essere dotate di sistemi di ventilazione separati e con una pressione atmosferica minore rispetto ai locali in cui è vietato fumare.
Francia
Il fumo è vietato nei posti di lavoro, tranne che negli uffici con un unico addetto. Vi sono restrizioni sul fumo nei bar e ristoranti.

Grecia
Il fumo è proibito in molti luoghi pubblici. Aree per non fumatori devono essere previste in caffè, bar e ristoranti.
 
Irlanda
A partire da gennaio 2004 i luoghi di lavoro in Irlanda, inclusi pub e ristoranti, hanno un anno di tempo per l’introduzione del divieto di fumo.
Italia
Fino a poco tempo fa il fumo era vietato nella maggior parte dei luoghi pubblici, ma non nei ristoranti e nei bar. La legge antifumo nei bar e nei ristoranti entrerà in vigore il 29 dicembre 2004
Paesi Bassi
Le aziende devono garantire che i dipendenti non siano esposti al fumo di tabacco. Anche i bar e i ristoranti devono adeguarsi a questa legge, ed hanno tempo fino al gennaio 2005.

Norvegia
Il fumo è vietato nei luoghi pubblici a partire da gennaio 2004. Il divieto è applicato anche a ristoranti e bar, per tutelare camerieri e clienti. La Norvegia vanta una delle più rigorose politiche anti-fumo del mondo e dal 1988 è vietato fumare nei luoghi pubblici, sul posto di lavoro e sui mezzi di trasporto pubblici. Prima dell’entrata in vigore del divieto, i bar e ristoranti norvegesi dovranno avere già predisposto delle aree per in non fumatori.
Svezia
Il Tobacco Act (1983) stabilisce che è vietato fumare nei locali destinati a bambini e giovani, ad uso sanitario, nei locali comunali, mezzi di trasporto pubblico, sale d’attesa e altri locali aperti al pubblico. A partire dal 1° gennaio 2003, tutti i locali che servono cibo devono avere delle aree senza fumo. Gli hotel devono avere camere in cui il fumo è vietato.

Dove si fuma nei locali:

Austria
Il fumo è vietato negli edifici del governo, scolastici e nei cinema.
Danimarca
Esistono restrizioni sul fumo nei luoghi pubblici, ma non sono valide per bar, ristoranti, club, hotel o ristoranti. Il fumo è proibito nei teatri e nei cinema.
Germania
In Germania esistono regolamenti per la tutela dei lavoratori non fumatori, ma questi non valgono per ristoranti e bar.
Portogallo
Esistono restrizioni del fumo sul posto di lavoro ed è vietato fumare nelle strutture scolastiche, edifici del governo, strutture sanitarie e sui mezzi di trasporto pubblico. Nel settore dell’ospitalità non vi sono restrizioni. Romania
Dal 2002 il fumo è vietato nei luoghi pubblici, anche se non vi sono restrizioni valide per posti di lavoro e uffici, ristoranti e bar al chiuso.

Spagna
Esistono restrizioni sul fumo sul posto di lavoro, anche se non vi è alcuna restrizione valide per ristoranti e bar.
Regno Unito
Attualmente non esistono leggi speciali che regolano il fumo sul posto di lavoro

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.