I giovani si confermano il punto forte della Mastini

Ricomincia la stagione per le giovanili

«Finalmente si ricomincia sul serio». Questa le parole di atleti, tecnici, genitori e dirigenti della Mastini Varese Hockey, pronunciate la scorsa settimana quando finalmente il ghiaccio si è consolidato sulla pista del PalaAlbani, consentendo la ripresa degli allenamenti con pattini e bastoni, dopo quasi un mese di preparazione atletica “a secco”. Parte dunque con il solito entusiasmo la stagione 2004-’05 del settore giovanile giallonero, con l’obbiettivo principale di rinfoltire i ranghi e di garantire un alto livello qualitativo, lo stesso che in questi anni ha permesso ai giovani mastini di raccogliere sempre maggiori consensi e riconoscimenti in campo regionale e nazionale.

La dirigenza ha potenziato lo staff tecnico, affiancando all’esperto Janez Finzgar, ormai al suo terzo anno alla guida del settore giovanile, Karel Dvorak, 26 anni, di nazionalità Ceka che, in seguito a problemi fisici, ha dovuto rinunciare alla attività agonistica dopo buoni trascorsi anche in Italia, avendo passato quattro stagioni tra Gardena e Zoldo in serie B.
La  passione per l’hockey e la  volontà di mettere la sua pur breve esperienza a disposizione dei giovani l’hanno spinto a rispondere positivamente all’invito di Finzgar ad aderire al progetto giallonero al quale potrà apportare entusiasmo ed una iniezione di cultura per lo sport tipica del suo paese di origine.

Confermati gli aiuto allenatori dello scorso anno vale a dire Luca Galeone, che si occuperà dei più grandi, e Gabriele Tamagnini e Mauro Papalillo il cui impegno con  principianti e under 10 è stato premiato con i numerosi successi che tali categorie hanno riscosso  in tornei italiani e svizzeri. Altra novità per questa stagione sarà il costante coinvolgimento dei giocatori della prima squadra nel lavoro con i ragazzi, per cui a turno saranno presenti sul ghiaccio e con il loro esempio stimolare e motivare i giovani atleti, importante a tal fine in prospettiva futura la presenza di Claudio Pucci, il secondo portiere, cresciuto nel vivaio varesino, che si dedicherà alla specifica preparazione dei suoi futuri eredi.

Si parte sabato con la trasferta della under 16 a Torre Pellice per la prima partita del campionato nazionale, formazione che dopo la dignitosa impressione suscitata lo scorso anno con una squadra giovanissima vuole riconfermarsi, di buon auspicio la vittoria in amichevole con i pari età dei Vipers nonostante la panchina ridotta e la assoluta mancanza di allenamento sul ghiaccio. Le altre compagini impegnate saranno la under 14 e 12, che sono iscritte al campionati interregionali lombardo-piemontese e a quello italo-svizzero, mentre i più piccoli incroceranno i bastoni con i coetanei in numerosi tornei organizzati sia in territorio nazionale che in Canton Ticino.
Ricordiamo a tutti che sono aperte le iscrizioni a tutti i bambini fino ai nove anni di età, non serve saper pattinare, ci pensano gli istruttori giallo neri con la loro professionalità  in poco tempo a far viaggiare anche i più riottosi.

Basta recarsi al palaghiaccio la domenica dalle 11 alle 12 muniti di guanti, paragomiti e ginocchiera, gli aspiranti mastini troveranno pattini e caschi, dopo un primo periodo dedicato all’apprendimento del pattinaggio cominceranno a destreggiarsi con bastone e disco, il primo mese è gratuito, poi se nasce la passione il costo per il primo anno è di 35 € mensili, l’unico rischio che si corre è di imparare a pattinare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.