«Il centrosinistra non ha cambiato abitudini»

Prosegue il botta e risposta tra sindaco e opposizione in merito quanto accaduto nell'ultimo consiglio comunale

riceviamo e pubblichiamo

L’arte del vittimismo denota chi, non sapendo più quali argomenti trovare, ricorre, dapprima, all’arma della polemica e dà fuoco alle polveri; poi, con scontato détournement, si dipinge vittima dell’indirizzatario dell’attacco (che si sogna debba fare autocritica).
Non è la prima volta e, temo, non sarà l’ultima; in ciò, mi duole dirlo, il centrosinistra (con o senza il trattino) non ha cambiato abitudini dopo le elezioni ed ha ripreso con baldanza il tentativo di demolire la figura del Sindaco; la scorsa settimana, su queste pagine, gli ha dato del bugiardo ("dicendo una bugia"), ora lo accusa di essere personalizzatore al pari del mai abbastanza deprecato Presidente del Consiglio; sul mensile dell’Amministrazione Comunale, poi, in via di distribuzione, lo si cita usando le maiuscole (come si usava in un noto ventennio per l’allora duce): esempi di sopraffina e costruttiva critica democratica, nonché di rimarchevole stile letterario, certamente astratto e non riferito al Sindaco…..
La polemica è finita, comunque; lo annuncia il centrosinistra (magari lo fosse! Staremo a vedere); la collaborazione, invece, non è mai nata; evidentemente, non potrà mai nascere, quando la s’intende come prona accettazione delle opinioni altrui (perché sono ontologicamente le migliori, alla faccia dei cittadini elettori).
E con ciò, concludo l’ennesima chiosa, senza ulteriori sforzi ermeneutici, poiché – ormai – i segnali degli Uniti per Saronno sono chiarissimi e non bisognosi di interpretazioni.
Con rinnovati ringraziamenti per l’ospitalità, porgo i migliori saluti

Pierluigi Gilli
Sindaco di Saronno

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.