Il Comune di Busto promuove l’affido familiare

Domani sera a Villa Tovaglieri alle 20,30 la presentazione dei due progetti sostenuti dall'amministrazione comunale

L’amministrazione comunale di Busto Arsizio,  in collaborazione con gli enti assistenziali del territorio, intende promuovere un progetto di sensibilizzazione e di informazione sull’affido familiare. Si tratta si uno strumento di intervento a tutela dei minori allontanati dalle famiglie di origine, indubbiamente da privilegiare rispetto alla permanenza in strutture quali comunità protette e simili.

L’iniziativa rispetta il dettato dalla legge 184/83, così come modificato dalla legge 149/2001 – “Diritto del minore a una famiglia” – ove si dispone che “il minore temporaneamente privo di un ambito familiare idoneo,…, è affidato ad una famiglia, preferibilmente con figli minori, o ad una persona singola, in grado di assicuragli il mantenimento, l’educazione, l’istruzione e le relazioni affettive di cui egli ha bisogno”.

 Il Comune sosterrà due proposte: la prima, “La famiglia risorsa”, è curata da “Il Girotondo – Piccola società cooperativa a r.l. ” e da “L’Aquilone – Associazione famiglie per l’accoglienza”, mentre la seconda, “Aggiungi un posto a tavola”, è curata dalla Cooperativa Sociale Solasa e dall’Associazione Culturale Olga Fiorini.

<>Entrambi i progetti saranno presentati al pubblico il 26 ottobre alle ore 20.30 a Villa Tovaglieri (via Volta, 4), in un incontro informativo che ha l’obiettivo di avvicinare le famiglie alla tematica dell’affido.

  <>

Si ricorda a questo proposito che possono diventare affidatarie le famiglie con o senza figli, oppure singoli individui disponibili ad accogliere bambini provenienti da famiglie in difficoltà. 

Per ogni informazione l’Assessorato ai Servizi Sociali ha attivato presso i suoi uffici di via Roma 5 uno sportello che sarà aperto al pubblico ogni sabato dalle ore 10 alle ore 12.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.