«Il futuro della solidarietà sta nei giovani»

Al Castello di San Vito una giornata dedicata al futuro del volontariato. Presenti Associazioni non governative e tanti giovani volontari della provincia di Varese

Un lavoro quotidiano, poco conosciuto ma di grande importanza culturale e sociale. Il volontariato in provincia di Varese vanta moltissime associazioni no-profit che ogni giorno dedicano tempo ed energie all’aiuto dei più sfortunati. Per riconoscere il loro operato la Fondazione Visconti di San Vito di Somma Lombardo ha organizzato un convegno proprio in occasione della Giornata Mondiale contro la Povertà.

In mattinata si sono alternate le testimonianze di Associazioni non governative quali Terre de Hommes, Action Aid Internazionale, AMREF e Save the Children.

Nel pomeriggio, invece, si è svolta la premiazione da parte del Rotary Club Lago Maggiore-Sesto-Angera, Lions Club Varese Europa e Lions Sesto Somma dei volontari più giovani della provincia che tanto lavorano nei diversi ambiti di intervento proprio sotto lo slogan “La solidarietà ha un futuro giovane”.

Due le testimonianze dirette: Sara Crespi che da anni lavora al progetto Cantieri della Solidarietà «il progetto nasce nel 1997 e interviene nelle aree più problematiche dei paesi Balcani, tra cui Albania, Ucraina, Romania. I volontari italiani danno il maggiore contributo nei mesi estivi alternandosi ogni quindici giorni. La volontà è quella di un approccio che faccia migliorare la condizione di vita delle popolazioni, lavorando a stretto contatto con gli enti e le associazioni del territorio. Per chi parte è una esperienza unica , si ha l’opportunità di conoscere persone normali che come noi hanno sogni, speranze ma pochi mezzi. La mia esperienza personale mi ha dato la voglia a voler comunicare ciò che ho vissuto agli altri, di testimoniare cosa è cresciuto in me dopo questo lavoro.

Nadia Crivelli, invece, ha scelto il Servizio Civile Volontario, lavorando in un centro di Rho a stretto contatto con madri e bambini allontanati da casa da mariti violenti «ho avuto l’occasione di imparate molto. Di lavorare in comunità e di portare a casa una esperienza unica. Credo che la mia vita prenderà una piega diversa ed ho già deciso che il mio corso di studi sarà volto al sociale e all’aiuto degli altri».

Queste le Associazioni premiate: Sportello scuola volontariato (Varese), Cantiere della Solidariertà (Varese), Servizio Civile Volontario, Gruppo impegno missionario di Germignaga, La Famiglia un’avventura (Varese), Cooperativa Età viva (Busto A.), Banco Nonsolopane (Varese), Per Vivere l’Africa (Malnate), ITACA (gallarate), V.A.M.I. (Varese), Fondazione Exodus (Casale Litta), ASA (Gallarate), Contrada dei Caimani (Fagnano O.), Avis (Somma L.) Autoamica (Somma L.), Gruppo Folkloristico Frustatori (Ferno), Avis (Bodio L.), AVULSS (Somma L.), Varese con te (Varese), Avis (Luino), CRI (Somma L.), CIPTA (Gorla Minore),  Somma Giovai (Somma L.), Associazione per l’Assistenza ai carcerati e alle famiglie (Gallarate), AIDO provinciale (Varese), Compagnia teatrale degli instabili (Bisuschio), Gruppo Volontari Parco Lombardo della Valle del Ticino (Somma L.), Associazione per andare oltre (Gallarate), Villaggio del Fanciullo (vargiate), Banco per la famiglia M. Teresa di Calcutta (Gallarate), Agisci Varese 8 (Varese), Scoutismo nel III Millennio, Circolo ACLI (Somma L.), Legambiente (Varese), Volontari Caritas Carese (Somma L.), Centro Ascolto Caritas (Somma L.), Oratorio di Casorate, Polha (Varese), Associazione Nessuno Escluso (Cassano M.), Progetto Chernobyl, Exodus (Gallarate), Predica (Varese), Caritas (Somma L.), Il Girasole (Casorate S.), Volontari Vergiatesi (Vergiate), Good Samaritan (Caronno V.), Avo (Varese), Pionieri della CRI (Luino), Carpe Diem.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.