Incentivi per l’acquisto di motocicli e ciclomotori

Approvati gli accordi tra Regione Lombardia, ANCMA e CEI-CIVES gli incentivi nel settore dei motocicli e ciclomotori

Il 30 settembre la Giunta Regionale ha approvato gli accordi tra Regione Lombardia, ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) e CEI-CIVES (Commissione Italiana Veicoli Elettrici Stradali), che consentono di avviare il piano di incentivi previsto per il settore dei motocicli e dei ciclomotori.

Il piano si pone come obiettivo la diffusione, tra le categorie a bassa cilindrata più utilizzate per il trasporto urbano, di motocicli e ciclomotori conformi alle più recenti direttive antiinquinamento e quindi a minori emissioni inquinanti. Specifica attenzione è inoltre riservata ai veicoli elettrici.

Gli incentivi si tradurranno direttamente in sconti sul prezzo del veicolo, che verranno praticati agli utenti dalle case costruttrici che aderiscono all’accordo.

Questi gli importi degli incentivi:

1) 100 euro per l’acquisto di un nuovo ciclomotore Euro 2;

2) 250 euro per l’acquisto di un nuovo ciclomotore Euro 2 e con tecnologia che permetta consumi di carburante inferiori a 2,3 l/ 100 km ;

3) 150 euro per l’acquisto di un nuovo motociclo Euro 2 con cilindrata compresa tra 51 e 125 cc;

4) 250 euro per l’acquisto di un nuovo motociclo Euro 2 con cilindrata compresa tra 126 e 255 cc;

5) 250 euro per l’acquisto di un nuovo motociclo o ciclomotore a due o tre ruote a trazione elettrica con velocità massima sino a 25 km/h;

6) 400 euro per l’acquisto di un nuovo motociclo o ciclomotore a due o tre ruote a trazione elettrica con velocità massima superiore a 25 km/h.

E’ prevista anche – con l’esclusione dei veicoli elettrici -una maggiorazione dell’incentivo di 50 euro nel caso che, contestualmente all’acquisto della nuova moto, se ne rottami una vecchia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.