L’attività fisica che fa bene a tutti, sempre

Si svolge per tre giorni, fino a domenica, Il Convegno Internazionale "Questione di sport: il gioco di vivere"

Doveva esserci Mario Carletti a parlare di "Attività motoria come prevenzione delle patologie più comuni della terza età". Medico sportivo, medico sociale della Pallacanestro Varese, componente del consiglio superiore di sanità, Mario Carletti è anche uno stretto collaboratore del ministro Roberto Maroni: pare che proprio quest’ultimo impegno gli abbia impedito di essere presente al Convegno Internazionale "Questione di sport: il gioco di vivere". A sostituirlo, nell’Aula Magna dell’Università dell’Insubria, è intervenuto alle 15.15 il dottor Giuseppe Monti che, in 25 minuti, aiutato dalla proiezione di una serie di schermate, ha illustrato il tema che si è detto.

Organizzato dall’Associazione Psicologi e Psicoterapeuti della provincia di Varese, il convegno ha preso il via questa mattina con i saluti e la relazione introduttiva del dott. Paolo Soru, presidente dell’associazione, a cui hanno fatto seguito gli interventi di vari specialisti.
Il contributo di Giuseppe Monti è iniziato con mezz’ora esatta di ritardo rispetto al programma diffuso, subito dopo quello di Andrea Bertolini, cardiologo dell’ospedale di Circolo, che ha parlato dell’importanza dello sport nelle persone infartuate.

Il dottor Monti ha spiegato come fino agli anni ’60 l’esercizio fisico fosse visto come un elemento negativo nell’anziano e come fosse suggerito di ridurre al minimo l’attività motoria nelle persone di una certa età. Da allora questa posizione è andata via via modificandosi, fino ad arrivare alle più recenti conoscenze che vedono nell’attività fisica un sostegno all’efficienza organica. Malattie come la cardiopatia ischemica e l’ipertensione vengono efficacemente contrastate grazie ad un regolare e costante esercizio fisico.

Il convegno proseguirà oggi con altri interventi e ricomincerà domani mattina, alle 9.00, con il prof. Claudio Bonvecchio che parlerà di "Sport: un mito della vita".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.