«La cerimonia della Ciocchina era nota anche ai sassi»

Il sindaco Gilli risponde ai consiglieri di opposizione che hanno recentemente motivato la propria assenza alla consegna delle civiche benemerenze

«Banale disguido? Posta elettronica? Inutili polemiche? Sarà, forse perché colpiti nel vivo… Fatto sta che la cerimonia era nota anche ai sassi».  Non piacciono al sindaco Pierluigi Gilli le motivazioni date dal centrosinistra sull’assenza dei propri consiglieri alla cerimonia di consegna dei premi per la civica benemerenza “La Ciocchina”, cerimonia che si è svolta lo scorso sabato di fronte a circa 200 persone e durante la quale sono stati premiati cittadini e associazioni meritevoli. Il sindaco infatti sottolinea che la cerimonia era nota a tutti, grazie a una capillare diffusione mediatica dell’evento: manifesti, avviso su "Saronno Sette" e su tutti i giornali e settimanali, avviso sul sito del Comune e messaggio SMS inviato direttamente ai telefoni.

«In più, avviso scritto recapitato a tutti i Capigruppo Consiliari ed
annuncio ufficiale in Consiglio Comunale – prosegue il primo cittadino, rispondendo ai gruppi del centrosinistra che hanno recentemente giustificato la propria assenza -. Mandare una rappresentanza ad un atto così solenne dell’Istituzione è banale, come scusa e come argomentazione. Tutti hanno i propri impegni, professionali e non; dai rappresentanti dei Cittadini, però, ci si aspetta un comportamento cònsono ai doveri liberamente assuntisi candidandosi, specialmente di sabato».

«Una volta di più – conclude deciso Gilli -, l’imbarazzato rimedio della sinistra è peggiore del male. Senza le "pubbliche esternazioni polemiche del Sindaco" (in verità, richiamo istituzionale) non sarebbero arrivate neanche le scuse: ai premiati, ovviamente».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.