La Hollywood varesina cerca ancora storie

Terza edizione per il concorso di sceneggiature del B.A. Film Festival

Arriva alla terza edizione il B.A. Film Festival. Con alcune novità, soprattutto per quanto riguarda il concorso di sceneggiature che lo scorso anno riuscì a raccogliere oltre 100 elaborati. Quest’anno, infatti, la scadenza è stata anticipata al 31 gennaio 2005, in maniera tela da permettere ai giurati una più accurata selezione delle opere e proprio in considerazione dell’alto numero di sceneggiature che si prevede giungeranno alla redazione del Festival.

Il concorso, fiore all’occhiello del festival cinematografico bustocco, è uno dei tre concorsi presenti sul territorio nazionale dedicati alla scrittura per il cinema. Ricchi i premi in programma, che vanno da 4 mila e 500 euro fino a 7 mila. Ma non si tratta solo di un fattore economico: l’associazione B.A. Film Factory, che si occupa dell’organizzazione del festival che si svolgerà dal 3 al 9 aprile, si sta occupando anche di inserire in un “archivio di storie”, chiamato Script-A, una selezione delle migliori sceneggiature per il cinema pervenute al concorso durante le diverse edizioni. Storie che poi saranno promosse nelle varie case di produzione a livello nazionale e internazionale.

«La manifestazione, forte della convinzione che la giusta attenzione alla parola scritta sia l’elemento fondamentale di una produzione cinematografica di qualità – spiegano gli organizzatori del concorso -, punta quest’anno a bissare il successo della passata edizione, certa di riuscire a mantenere l’alto livello di qualità delle sceneggiature in concorso e la consueta competenza da parte della giuria esaminatrice, composta da professionisti di chiara fama e presieduta, come nelle scorse edizioni, dal regista Carlo Lizzani».

Per informazioni sul bando di concorso e sul Festival, consultare il sito www.baff.it .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.