Le note di Carvin Jones accendono il Lago Maggiore

L’erede di Jimi Hendrix al Gambrinus Pub

 

Due ore di puro spettacolo al Gambrinus di Luino dove ha suonato uno dei migliori quaranta chitarristi al mondo secondo il mensile americano “Guitarist”, considerato la bibbia della chitarra.

Carvin Jones e la sua band  ha imposto al pubblico un muro di suono con la sua Fender accompagnato dalla sua band. Il texano è considerato da Eric Clapton l’astro nascente del blues mondiale e non a torto. L’artista ha interpretato numerose cover dei suoi miti tra i quali Jimi Hendrix, del quale sembra la reincarnazione anche perché gli somiglia, Stevie Ray Vaughn, B.B. King, suo padre spirituale.

Una magistrale Foxy Lady ha infiammato il pubblico, circa duecento persone stipate come in un carro bestiame, seguita da Hey Joe, Sunshine of your love e molte altre. Uno spettacolo tirato e senza soste che lo ha visto suonare la sua chitarra con una mano, con la bocca, come un violino.

Carvin Jones oltre ad essere un mostro di bravura è anche un vero showman che sa tenere il pubblico con le mani alzate e quello del Gambrinus non si è tirato indietro nell’intonare ritornelli o battere le mani a tempo. Il texano, corregionale di Bush ma contro Bush, ha sfoggiato una sciarpa della pace con scritto “no war” giusto per far capire da che parte sta ha 38 anni ed è ststo indicato da Eric Clapton come l’astro nascente del blues mondiale e ha calcato tutti palcoscenici più importanti delle due sponde dell’Atlantico suonando con gente come Santana o lo stesso Eric Clapton. Tre anni fa salì sul palco del Pistoia Blues ed ebbe un’ovazione da standing ovation. Anche se molti non se ne sono accorti Luino ha avuto l’onore di ospitare un mostro sacro della musica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.