Madagascar, accqua pulita grazie a Brissago

La onlus varesina ha appena portato a termine la realizzazione di un acquedotto

Una goccia d’acqua per la vita, il progetto della Onlus Amici del Madagascar di Brissago Valtravaglia, è riuscito. Ad Amborompotsy, villaggio a 190 chilometri da Ambositra, scorre l’acqua potabile grazie all’impegno di un gruppo di volontari guidati da suor Vittoria Abate missionaria impegnata in Madagascar da quasi due anni. Il progetto consiste nel portare un acquedotto in questo piccolo villaggio dal fiume che dista a tre-quattro chilometri dal paese e dal quale le donne prelevano l’acqua, purtroppo, sporca e causa di difteriti, malattie gastro-intestinali che distruggono il sistema immunitario degli abitanti.

Dopo una verifica sul posto da parte di tecnici dell’associazione si è passati alla raccolta dei fondi necessari con una intensa campagna che ha fatto capolino su  molti giornali e che grazie all’impegno dei membri dell’associazione e alla solidarietà di molta gente ha raccolto i fondi necessari alla costruzione che è stata eseguita da gente del posto sotto la direzione di tecnici italiani. Risultato: alcuni giorni fa c’è stata l’inaugurazione dell’acquedotto con assaggi di acqua pulita per tutti gli abitanti alla presenza delle autorità locali.

Attualmente nel villaggio sono disponibili tre fontane che distribuiscono acqua tutto il giorno. L’associazione Amici del Madagascar ha adottato a distanza seicento bambini, ha realizzato una scuola per altri milleseicento, ha creato un centro per la cura di bambini poliomelitici, rachitici e portatori di handicap dove sono curati attualmente 108 piccoli malati. Maggiori informazioni su finalità, composizione e iscrizioni al sito www.amicidelmadagascar.org  dove si possono trovare anche foto delle opere compiute e dei progetti da compiere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.