Marchi: in Italia uno sui tre è targato Milano

Il risultato frutto di una ricerca della Camera di Commercio. Due marchi su cento quelli registrati in provincia di Varese

Milano capitale del marchio in Italia. Quella meneghina è risultata essere la piazza che più di tutte riesce a dare la paternità ai marchi, attestandosi come provincia che da sola sforna un terzo dei marchi del Paese. Lo rivela una ricerca condotta dalla Camera di Commercio di Milano, che ha reso noti anche i dati relativi alle altre province lombarde.


Secondo l’ente di via Meravigli, con 12.927 marchi depositati Milano ha raggiunto per l’anno passato un autentico record, raggiungendo il 29 per cento di quelli depositati nell’intera penisola e addirittura arrivando a coprire l’88 per cento di tutti quelli che vengono prodotti, in un anno, dall’intera Lombardia.
Buone prospettive, sotto questo aspetto, vengono anche dal trend dei primi mesi del 2004.


Dal primo gennaio 2004 ad oggi, infatti, all’ente camerale risultano 3.300 richieste di registrazione, che vede in testa il settore agroalimentare, seguito da quello dell’abbigliamento e da quello elettronico, con oltre 1.500 richieste.
«Il marchio – ha affermato il vice presidente della camera di Commercio di Milano Massimo Sordi – rappresenta lo strumento più appropriato alla valorizzazione del made in Italy, e al contempo costituisce lo strumento per la regolazione del mercato e per la tutela della concorrenza. In questo senso depositare i marchi non è solo utile, ma addirittura necessario per le imprese che vogliono essere competitive sul mercato europeo e su quello internazionale».

Anche la provincia di Varese è stata analizzata sotto questo aspetto dalla CCIAA di Milano. La variazione percentuale dei marchi depositati nell’arco dei sei anni che vanno dal 1996 al 2003 parlano di un più 102 per cento. Varese rappresenta ad oggi il 2 per cento dei marchi che vengono registrati in un anno in Lombardia e lo 0.2 per cento a livello nazionale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.