Mondo del lavoro: Varese sale in cattedra

Dal 22 settembre Roberto Corno è stato eletto presidente di Assores, l'associazione che riunisce oltre la metà delle società di consulenza

Dal 22 settembre Varese continua a far parlare di sé in tema di lavoro. Questa volta non dipende dal ministro Maroni, ma da Roberto Corno, titolare dello studio omonimo. Il noto consulente è diventato presidente di Assores, un’associazione che raduna 174 società di ricerca del personale sulle 300 presenti in Italia.
Un traguardo di prestigio arrivato grazie alle collaborazioni in campo sia associativo, era già vicepresidente, che con il settore pubblico. Roberto Corno ha collaborato con il professor Tiraboschi anche alla stesura di alcune parti della legge Biagi.

Una presidenza che le farà piacere…
«Certo. Questo è un momento delicato e di grande cambiamenti. Anche noi consulenti dobbiamo essere disponibili a recepire il cambiamento. Tenga presente che le prime società sono nate nel 1925, un grande scossone ci fu nel 1997 con la nascita del lavoro interinale. Ora con la Biagi cambiano ancora le cose».

Che obiettivi si pone?
«Tutelare gli interessi della categoria, ma senza difendere posizioni ormai superate. Le nostre società devono recepire la competitività e stare sul mercato cambiando modus operandi. A questo si aggiunge l’esigenza di recepire le istanze anche dei candidati e delle aziende e di gestire con grande responsabilità questi passaggi. L’ultimo punto è controverso perché ci sono diverse scuole di pensiero. Noi dobbiamo aprirci al pubblico e cooperare con questo senza reverenze, ma anche senza paure». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.