MV Agusta é quasi fuori dal tunnel

Presentata dai responsabili della società al giudice incaricato la richiesta di uscita dall'amministrazione controllata

MV Agusta sembrerebbe arrivata alla fine del suo calvario: l’azienda infatti ha presentato questa mattina la richiesta di uscita “in bonis” dalla procedura di amministrazione controllata. Una richiesta avvenuta pressoché nei termini di legge, che prevede la possibilità di richiedere la revoca al termine del periodo di due anni: la richiesta di amministrazione controllata per la società varesina è infatti dell’ottobre 2002.

Il piano con cui la società intende uscire dall’amministrazione controllata prevede una rateazione dei debiti he sembra sia già stata accettato dai creditori: una condizione importante per la società per rendere attuabili le proposte fatte ai commissari che si occupano della loro procedura.

La data in cui verranno sentiti i responsabili della società sulla questione non è stata ancora fissata, ma non dovrebbe essere lontana. La richiesta, che è stata sottoposta ai commissari oltre che al giudice incaricato Marco Lualdi, avrà bisogno di un parere preliminare dei commissari stessi dal quale dipende la fissazione della data dell’incontro, che di solito avviene nel giro di una settimana circa.

Se tutto andrà bene si avvererà così quello che Claudio Castiglioni disse ai suoi più stretti collaboratori nel 2002, all’inizio del Tunnel dell’Amministrazione controllata per la Cagiva Group: «Avremo due anni difficili, ma ne usciremo bene».
Poteva sembrare una frase pro-forma, invece si è rivelata a quanto sembra, veritiera: anche grazie ad un’oggettiva eccellenza che Varese può ancora dire di vantare nel campo dell’industria motociclistica, anche se ormai un pezzo del cuore per l’azienda di Schiranna batte in Malesia.

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.