Novecento oggetti per conoscere meglio i Celti

La grande mostra si svolgerà ai musei civici di Villa Mirabello dal 28 novembre 2004 al 25 aprile 2005

"Celti: dal cuore dell’Europa all’Insubria". È il titolo della mostra che sarà allestita presso i Musei Civici di Villa Mirabello (Varese) dal 28 novembre 2004 al 25 aprile 2005, organizzata in collaborazione con il Museo Nazionale di Praga, i Musei Civici Villa Mirabello di Varese, il Sistema Museale della Provincia di Varese e con la direzione scientifica del Prof. Vanceslas Kruta dell’Ecole Pratique des Hautes Etudes alla Sorbona di Parigi.
Un evento che vede come principali contribuenti e patrocinanti il Comune di Varese, la Provincia di Varese, La Regione Lombardia, il gruppo Poste Italiane, la Fondazione Comunitaria ed il Ministero dei Beni Culturali, Trenitalia, il Casinò di Campione, le Assicurazioni Generali.

La mostra illustra i momenti salienti di otto secoli di storia dei Celti di Boemia e di Moravia. In esposizione oltre novecento oggetti, selezionati in una trentina di musei o appartenenti a prestigiose collezioni private, documentano gli aspetti più significativi di questa storia, della vita quotidiana, delle arti e delle credenze.
Circa duecento pezzi illustrano aspetti particolarmente importanti della cultura del nord-ovest della Lombardia.

«Si potrà vedere – spiegano gli organizzatori – una nuova e completa presentazione della ricca seconda tomba a carro del guerriero di Sesto Calende, mentre il museo di quest’ultima località presenterà per la durata della Mostra la prima tomba, conservata al museo civico archeologico di Milano, assieme alle più antiche testimonianze epigrafiche celtiche d’Europa della fine del VII secolo a. C. Il sistema museale della provincia è coinvolto anche nella sede di Arsago Seprio con approfondimenti su nuovi e recenti ritrovamenti.
La mostra Celti, dal cuore dell’Europa all’Insubria riunisce quindi due aspetti regionali essenziali per la comprensione del passato celtico dell’Europa».  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.