Per scacciare la malinconia da Crisi, a Busto riparte “Sapori e Motori”

Terza edizione della fiera che raduna buon cibo, belle moto e auto nuove: la principale novità è la ridda di eventi, creati per sportivi golosi e ragazzini

Mancano solo le belle ragazze (ma non è detto, l’organizzazione potrebbe riservarci delle sorprese…) a rendere ancora più popolare e per famiglie  la fiera "Sapori e motori", che vedrà la sua terza edizione a Malpensafiere dal 21 al 24 ottobre. 
La fiera raduna infatti due delle principali "consolazioni" che in ogni tempo stimolano le famiglie ad un po’ di ottimismo: mangiare e guardare le macchine e le moto. Due attività che, anche se di soldi ce n’è un po’ meno in giro, l’italiano tende a mantenere tra quelle più importanti, o almeno gratificanti. Così si spiega il successo di pubblico crescente per la fiera appena nata, anche in questi chiari di luna che, evidentemente, spaventano un po’ gli espositori. 

«Sapori e motori è partita in sordina ma per la seconda edizione ha visto 30.000 presenze» tiene così a precisare Giuseppe Macchi, che collabora all’organizzazione con la CEE Europromoter, che a Busto organizza anche Mek ed Ediltek, oltre alla Fiera di Varese.
«Far le fiere diventa sempre più duro – ammette invece Giorgio Piccaia, che di CEE Europromoter è socio fondatore  – perché di questi tempi l’economia non è florida e anche gli espositori tendono alla depressione: ma non bisogna dimenticare che le fiere sono una vetrina per chi ha voglia di continuare a vivere e lavorare, ed è stato importante per noi avere anche quest’anno molte riconferme da parte degli espositori. L’edizione 2005 è quella della stabilizzazione, di come vorremmo che continuasse.,ì Dopo una prima edizione dove non è stato facile far capire cosa si stava promuovendo e una seconda che ha avuto, malgrado la sua staticità, un ottimo successo di pubblico. Quest’anno sarà una fiera dinamica, che abbiamo voluto arricchire di eventi, pensando soprattutto al fatto che si tratta di una fiera per famiglie».

E di spettacolo in effetti ce n’è parecchio, soprattutto per chi ha la passione per i motori: innanzitutto  con un maxischermo dove non solo sarà possibile seguire collettivamente in diretta il Gran Premio del Brasile ma anche tutte le più belle sequenze del campionato di Supermotard, vinto quest’anno dalla casa varesin-svedese Husqvarna, oltre  a video chicca per gli appassionati.  Ma anche una pista di test drive accessibile ai bambini fin dalla pazzesca età di quattro anni (anche se dicono che Rossi abbia cominciato così…) : i bambini – e i ragazzini, visto che il limite verso l’alto è di 16 anni –  potranno infatti, sotto la guida di un istruttore che spiegherà loro le regole elementari per condurre i veicoli, attrezzati di casco e assicurazione e dotati di veicoli ipersicuri (niente raggi, tubo di scarico rivestito con materiali atermici e possibilità di spegnere i veicoli col telecomando) provare l’ebbrezza di un giro in moto.

Non mancherà inoltre l’occasione di assistere a due raduni che colpiscono l’immaginario collettivo: Harley Davidson e Ferrari, approfittando in particolare del fatto che il più "antico" club Ferrari è qui, a Travedona Monate, e contempla più di cento proprietari del mezzo. E non mancherà nemmeno il galà motoristico, che giovedì 21 alle 21 premierà mezzi e piloti del varesotto che si sono distinti a livello internazionale. Per chi girerà tra i padiglioni le migliori sorprese saranno lo spazio Mv – Cagiva, dove presenteranno i pezzi più alla moda in questo momento, e tutte le anteprime auto reduci dal salone motoristico di Parigi, come la Modus Renault – non ancora in commercio – o la Musa della Lancia.

Ma la parte più simpatica e varesina per davvero la faranno le degustazioni, perchè il settore sapori sarà ampiamente rappresentato non solo con stand enogastronomici di qualità provenienti da tutta Italia, ma anche con un ampia rappresentanza varesina, sotto l’egida de "il paese dei sapori", l’associazione -mercatino che ha uno spazio mensile nel centro storico di Varese, dove da ormai quattro anni sono presentate le produzioni tradizionali della zona.

«Il paese dei sapori è semplicemente un luogo dove i varesini possono mostrare i loro prodotti – spiega Gianni Raio, ideatore della rassegna – Nasce nel 2000 con l’aiuto del gruppo Giovani Ristoratori di Confesercenti. L’idea era ed è quella di divulgare i prodotti tipici varesini,  non solo a Varese ma anche all’esterno, dando agli agricoltori varesini uno spazio che prima non avevano. Una volta infatti gli agricoltori varesini si presentavano solo in mercatini importanti o particolari. Ora invece hanno  luogo fisso un volta al mese (e il prossimo è questa domenica, n.d.r.). Partito da otto espositori poco convinti, ora nel Paese dei Sapori siamo più di cento. Col risultato che chi prima aveva 20 caprette per fare il formaggio ora ne ha 120».

Il loro spazio nella fiera vede un evento importante e curioso: «Venerdì sera saranno i contadini stessi a raccontarsi in una sorta di Talk show – spiega Raio – e durante quell’incontro cercheranno anche di di produrre in loco le loro cose. Mentre chi sarà lì – e anche tutti i visitatori della fiera, potranno degustare i nostri prodotti: dai formaggi di capra e mucca al pane biologico di Montegrino»

L’inaugurazione presso l’expo di Malpensafiere è prevista giovedì 21. Sapori e Motori sarà aperta dalle 17 alle 23 nei giorni di giovedì 21 e venerdì 22, e dalle 10 alle 23 nei giorni di sabato 23 e domenica 24. Il costo del biglietto è di 5 euro (3 euro i ridotti) . Maggiori informazioni in www.bustofiere.com.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.