Ricca di novità la nuova “piazza virtuale” di Saronno

Il sindaco Gilli ha presentato il nuovo sito del Comune: torna la bacheca dove quotidianamente l’Amministrazione risponde ai cittadini

«Sono ormai sette mesi che manca la bacheca dal sito ed è mancata anche a me, nonostante le numerose lettere che ricevo ogni giorno». Un soddisfatto Pierluigi Gilli, sindaco di Saronno, ha presentato venerdì sera a Villa Gianetti il nuovo sito ufficiale del Comune, più ricco e innovativo di quello precedente. Un sito che, tra filmati e possibilità  di interazione con i cittadini, sarà una vera a propria “piazza virtuale” in cui i saronnesi potranno comunicare in maniera diretta con il primo cittadino e l’amministrazione comunale in tempo reale.

«Non vogliamo certo dare l’informazione che danno i giornali locali – ha spiegato Gilli ai cittadini accorsi alla presentazione -, semplicemente diamo spazio a quello che è la vita della città, dalle questioni amministrative alle iniziative, naturalmente senza dimenticare associazioni e scuole». Oltre a una più accattivante veste grafica e una struttura più lineare e facilmente consultabile, molte le novità presenti, soprattutto nel settore dell’informazione: più comunicati stampa (quasi uno al giorno), una chat, Sms sulle iniziative della città (al servizio si sono già inscritte 700 persone), nuove cartoline (in tre anni ne sono state spedite 6 mila). Particolare attenzione anche al gemellaggio con la città francese di Challans, ufficiale dal prossimo 13 novembre, al quale sarà dedicato ampio spazio informatico e una chat tutta in lingua d’oltralpe: «Sarà uno spazio dedicato soprattutto agli studenti – ha illustrato Gilli -, per confrontarsi, per amicizia o studio».

Dopo sette mesi di silenzio, dovuti alle elezioni amministrative, inoltre torna anche la bacheca virtuale, lo spazio dove nel giro di tre anni furono lasciati oltre 40 mila messaggi dai saronnesi che volevano discutere con l’amministrazione comunale. A quasi un terzo di questi messaggi rispose direttamente il sindaco che, quotidianamente, consultava la bacheca. E da lunedì 1° novembre sarà ancora possibile “parlare” con il primo cittadino. La novità principale della bacheca sarà la registrazione, obbligatoria se si vogliono lasciare dei messaggi. «Avrei preferito non vi fossero limitazioni – ha spiegato Gilli -, ma da più parti mi è giunta questa richiesta anche a causa di spiacevoli episodi accaduti negli anni passati. L’unica regola che poniamo nelle discussioni è quella di parlare della vita cittadina e di tenere un comportamento che sia socialmente compatibile».

«Abbiamo tante altre idee per il sito – ha concluso il sindaco – come la creazione di una pagina in cui poter vedere, in tempo reale, lo stato di avanzamento lavori dei cantieri pubblici aperti in città. Ma vi sono ancora delle difficoltà dal punto di vista tecnico che cercheremo di risolvere nei prossimi mesi. Le proposte e le idee sono sempre tante, ma ci vuole tempo per attuarle». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.